NAVIGA IL SITO

Costi Postepay Evolution: quanto si paga per le principali operazioni

La carta Postepay Evolution è molto versatile, e permette tante operazioni. Ma, come quasi tutte le cose, ha un costo. Vediamo quali sono i principali

di Marco Delugan 25 gen 2019 ore 13:55

Come potete leggere in questa pagina, la carta Postepay Evolution permette molti tipi diversi di operazioni. Non solo pagamenti nei negozi e ricariche. E non solo ricevere e inviare bonifici, cosa che caratterizza la Evolution rispetto alla carta standard di Poste Italiane. Ma anche ricaricare il telefono cellulare, effettuare postagiri e pagare bollettini, le multe, e il modulo F24, il bollo auto e altro ancora. Ma, come quasi tutto, anche la Postepay Evolution ha dei costi. Costi per prelevare, per pagare, per ricaricare, per fare bonifici, o postagiri. In questa guida vedremo i costi della Postepay Evolution per le operazioni principali.

GLI ARGOMENTI DI QUESTA GUIDA

COSTI DI EMISSIONE E ALTRI COSTI FISSI

Al momento dell’emissione, la carta Postepay Evolution costa 5 euro, e altrettanto costa la sua sostituzione. Ce ne vogliono altri 15 come ricarica minima per renderla attiva. Il canone annuo è di 12 euro. L’imposta di bollo è di 2 euro per giacenze a fine periodo superiori a 77,47 euro. Il rendiconto annuale costa 5 euro.

 

COSTI PER SALDO E RICARICA

Altre operazioni che vengono di solito svolte di frequente sono la visione del saldo e la ricarica della carta. Il saldo può essere visto presso gli ATM Postamat e quelli bancari. Ma anche online dai siti di Poste Italiane (poste.it e postepay.it) e dalle App Postepay e BancoPosta. In ogni caso, vedere il saldo e i movimenti è comunque gratuito. Costano invece le ricariche della carta:

  • in ufficio postale: 1 euro;
  • presso ATM Postamat: 1 euro;
  • presso ATM bancario: 1 euro;
  • da portalettere a domicilio: 1 euro;
  • su sito internet Poste Italiane e via App: 1 euro;
  • nei punti vendita abilitati: 2 euro.

COMMISSIONI PER PAGAMENTI

Con la Postepay Evolution si può pagare in diversi modi. Anche in ufficio postale, oltre che tramite i Pos degli esercenti reali e tramite internet. Effettuare pagamenti in ufficio postale non costa nulla, e non costano nulla i pagamenti in euro. Se si paga in una valuta diversa dall’euro, invece, c’è una commissione dell’1,1% dell’ammontare del pagamento.

 

COMMISSIONI SUL PRELIEVO DI CONTANTE

Il prelievo di contante può essere fatto in tre modi, presso gli ATM Postamat e presso quelli bancari, e in ufficio postale. I costi sono i seguenti:

  • presso ATM Postamat: gratuito;
  • in ufficio postale: 1 euro;
  • presso ATM bancari in Italia e Estero: 2 euro;
  • prelievo non euro in ATM bancario estero: 5 euro + 1,10% importo prelevato.

QUANTO COSTA FARE UN BONIFICO

La specificità della Postepay Evolution è proprio quella di avere associato un codice Iban, che permette a chi la possiede di effettuare (e ricevere) bonifici. I bonifici che si possono fare sia in area Sepa che extra Sepa. I costi del bonifico Sepa sono:

  • da siti e App Poste Italiane: 1 euro;
  • In Ufficio Postale: 3,5 euro.

L’accredito di un bonifico sulla carta non costa invece nulla. Fare un bonifico verso un paese extra Sepa ha un costo fisso di 7,5 euro, più l’1,15% dell’importo del bonifico stesso.

 

COMMISSIONI PER POSTAGIRO NAZIONALE

Il Postagiro è un servizio di Poste Italiane che permette di spostare denaro dalla vostra carta Postepay Evolution a un conto BancoPosta. Ma anche tra conti BancoPosta. Lo si può fare dai siti di Poste Italiane (poste.it, postepay.it) e dalle App Postepay e BancoPosta. E lo si può fare anche in ufficio postale. In tutti i casi ha un costo fisso di 0,5 euro.

ALTRE COSE IMPORTANTI DA SAPERE

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldiOnline.it

Piazza Affari la peggiore in Europa: FTSEMib sotto i 23mila punti

Piazza Affari la peggiore in Europa: FTSEMib sotto i 23mila punti

Avvio di settimana negativo per i maggiori indici di Borsa Italiana e per le borse europee. Prese di beneficio sulle società del lusso. In generale calo i bancari Continua

Guide Lavoro

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Da quello a tempo indeterminato a quello accessorio, passando per quello a tempo determinato, per quello in somministrazione e per tutte le altre tipologie di contratto di lavoro Continua »