NAVIGA IL SITO
Home » guide » Banche e Poste » Come chiudere un conto Paypal

Come chiudere un conto Paypal

Chiudere il conto Paypal non è così semplice come aprirlo. Bisogna che alcune condizioni vengano rispettate. E avere la pazienza di verificarle.

di Marco Delugan 6 dic 2018 ore 11:05

Il conto Paypal permette di inviare denaro tramite internet senza lasciare in giro i dati sulla propria carta di credito o sul proprio conto corrente bancario.

Ma se avete cercato un articolo su come chiudere un conto Paypal, evidentemente queste cose le sapete già. Avete aperto il conto, lo avete utilizzato. Ma adesso, per qualche motivo che sapete voi, non lo volete più tra le vostre cose.

Come prima cosa, chiudere un conto Paypal è meno semplice che aprirlo. Perché sono necessarie alcune precondizioni, senza le quali il sistema non vi permetterà di farlo.

 

CHIUDERE UN CONTO PAYPAL: LE PRIME COSE DA CONTROLLARE

Le prime cose di cui dovete accertarvi sono:

  • avere un saldo pari a zero;
  • avere rimosso o rimuovere le carte di credito o i conti correnti associati al conto Paypal;
  • avere rimosso o rimuovere eventuali ID eBay registrati;
  • avere rimosso o rimuovere i pagamenti automatici effettuati dal conto Paypal.

Se dopo avere fatto tutte queste cose non riuscite ancora a chiudere il conto Paypal, oltre a quello che abbiamo appena visto, e che vedremo operativamente in seguito, controllate di non avere transazioni in sospeso, contestazioni o reclami aperti, limitazioni ancora attive al conto. Sono tutte cose che ne impediscono la chiusura.

 

PORTARE IL SALDO A ZERO

Come abbiamo appena visto, la prima cosa da controllare è che il saldo del vostro conto PayPal sia a zero. Se è positivo, dovete azzerarlo. Per svuotare il conto dovete trasferire denaro alla carta di credito o al conto corrente bancario che avete associato al conto Paypal, a meno che non abbiate il modo di spenderli o trasferirli a qualcuno che non siate voi. Potete farlo sia dalla vostra area riservata sul sito internet di PayPal che con la App PayPal.

 

AZZERARE IL CONTO DALL'AREA RISERVATA PAYPAL

Collegatevi alla pagina principale del vostro conto, cliccare alla voce Portafoglio e poi su Trasferisci denaro e selezionate la carta di credito o il conto corrente. L’operazione di trasferimento può richiedere qualche giorno. Quindi controllate che tutto sia andato a buon fine prima di passare alla chiusura vera e propria. Come appena visto, fino a quando il conto non è davvero vuoto Paypal vi impedirà di chiuderlo.

Se avete un saldo negativo dovete fare l’operazione contraria. E cioè ricaricare il conto e portare il saldo a zero.

LEGGI ANCHE: Come ricaricare il conto Paypal

 

AZZERARE IL CONTO VIA APP PAYPAL

Per azzerare il saldo PayPal via App, le operazioni da fare sono del tutto analoghe a quelle appena viste. Come prima cosa bisogna avviare l'App e poi digitare l'indirizzo email e la password che avete indicato in fase di iscrizione. Accanto al saldo del conto, c'è un'icona con tre puntini. Pigiate su quella, e poi su Vedi dettagli, e poi ancora su trasferisci denaro. Digitate l'importo da trasferire e poi su Avanti. Selezionate il conto bancario o la carta di credito su cui volete trasferire il denaro, e poi ancora su Avanti e su Trasferisci.

 

RIMUOVERE CARTA E/O CONTO CORRENTE

Per rimuovere la carta di credito e il conto associati all'account Paypal dalla vostra area riservata del sito PayPal, dovete accedere al vostro conto e cliccare su Portafoglio. Poi selezionare la carta o il conto associati. Cliccate su Modifica e poi su Rimuovi la carta (o Rimuovi il conto).

paypal-portafoglio

Immagine tratta dal sito Paypal

Anche in questo caso, per chi vuole utilizzare la App le operazioni da fare sono molto simili alle precedenti. Cambia solo un po' l'interfaccia. Dopo avere avviato l'App PayPal, cliccate in alto a destra sulla ruota dentata. Dalla lista che vi apparirà, scegliete Conti bancari e carte, e pigiateci sopra. Ora fate tap sulla carta o sul conto che vi appare. In alto a destra vedete un'icona a forma di cestino. Pigiate su quella e poi su Rimuovi. Fate la stessa cosa per tutte le carte e tutti i conti che avete collegato al conto PayPal.

 

RIMUOVERE I PAGAMENTI AUTOMATICI

Altra cosa da fare è rimuovere i pagamenti che partivano automaticamente dal vostro conto Paypal, come ad esempio quelli ai servizi in abbonamento. Questa operazione si può fare solo dall'area riservata che ogni utente PayPal ha sul sito.

Dalla pagina principale del vostro account, cliccate sull’icona a forma di ingranaggio in alto a destra e andate alla voce Pagamenti e poi a Gestisci i pagamenti automatici. Cliccate sul nome associato al pagamento e poi sul pulsante Annulla.

paypal-pagamenti-automatici

Immagine tratta dal sito Paypal

 

RIMUOVERE I SERVIZI ONLINE SUI QUALI SEI AUTENTICATO USANDO PAYPAL

Per farlo, dovete ancora partire dalla pagina principale del conto, e ancora cliccare sull’icona a forma di ingranaggio in alto a destra. A questo punto andate sulla scheda Sicurezza, cliccate su Login con Paypal e vedrete la lista dei servizi on line ai quali vi siete autenticati usando l’account Paypal.

A questo punto selezionateli e cliccate su Rimuovi. Anche questa operazione la si può fare solo dal sito.

 

COME CHIUDERE UN CONTO PAYPAL

A questo punto potete davvero chiudere il conto, altra operazione che potete fare solo dal sito. Entrate nella vostra area personale e pigiate sull’icona ingranaggio in alto a destra. Scrollate la pagina fino all’opzione Chiudi il tuo conto, e confermate la vostra intenzione cliccando su Chiudi conto.

Per chi ha aperto un conto business la procedura è analoga. Bisogna accedere al proprio conto e pigiare sulla ruota dentata, e poi su Profilo e Impostazioni. Vi si aprirà una nuova pagina. Fate tap su Impostazioni, poi su Tipo di conto e poi ancora su Chiudi conto.

Sappiate che Paypal è molto permalosa: se chiudete il conto, non potrete riaprirle più un altro. La scelta è considerata irreversibile.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldiOnline.it

Discreto rialzo per il FTSEMib

Discreto rialzo per il FTSEMib

Giornata nervosa per i bancari. Pesante ribasso per alvatore Ferragamo dopo la bocciatura di Kepler Cheuvreux. Mondo TV anche oggi non riesce a fare prezzo Continua »

da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »