NAVIGA IL SITO

Spese sportive dei figli: come detrarle dal modello 730 del 2019

Le spese sportive sostenute per i figli a carico sono detraibili dal modello 730. Vediamo quali sono e come fare. Attenzione a conservare i documenti.

di Marco Delugan 30 apr 2019 ore 11:48

Tra le possibili detrazioni fiscali ci sono anche le spese per l’attività sportiva dei figli a carico. Lo sconto IRPEF per questo tipo di spese è del 19%. Il limite massimo di spesa detraibile è di 210,00 euro per ciascun figlio. E’ possibile detrarre le spese sportive solo per i figli a carico di età compresa tra i 5 e i 18 anni.

DETRARRE SPESE SPORTIVE FIGLI: SOMMARIO

CHI SONO I FIGLI A CARICO

Le condizioni perché un figlio sia considerato a carico sono due. La prima, ovviamente, è che sia figlio del dichiarante. Si intendono figli quelli naturali, quelli riconosciuti, quelli adottati e quelli affidati. La seconda è che nell’anno di riferimento abbiano percepito un reddito non superiore a 4.000 euro se hanno età inferiore ai 24 anni di età, e non superiore a 2.840,51 euro se hanno età superiore ai 24 anni.

 

QUALI SONO LE SPESE SPORTIVE DETRAIBILI DAL 730

Il fisco considera detraibili le spese per attività sportiva svolta dai figli a carico del dichiarante presso associazioni sportive, palestre, piscine e altri impianti adibiti alla pratica dilettantistica. La definizione precisa di questi "luoghi" si trova nel Decreto Ministeriale del 28 marzo del 2007, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 9 maggio dello stesso anno.

a) per associazioni sportive devono intendersi le societa' ed associazioni sportive dilettantistiche di cui all'art. 90, commi 17 e seguenti della legge 27 dicembre 2002, n. 289, le quali recano nella propria denominazione sociale l'espressa indicazione della finalita'sportiva e della ragione o denominazione sociale dilettantistica;

b) per palestre, piscine, altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica, devono intendersi tutti gli impianti, comunque organizzati, destinati all'esercizio della pratica sportiva non professionale, agonistica e non agonistica, ivi compresi gli impianti polisportivi, che siano gestiti da soggetti giuridici diversi da quelli di cui alla lettera a), pubblici o privati, anche in forma di impresa, individuale o societaria, secondo le norme dei codice civile.

 

COME DETRARRE LE SPESE SPORTIVE DEI FIGLI DAL 730

Per chi utilizza il modello 730, le spese sportive vanno inserire nel Quadro E – Oneri e Spese, nei righi che vanno da E8 a E10. Nella prima colonna va inserito il codice, che in questo caso è il 16, e nella seconda l’ammontare della spesa. Che, come abbiamo visto sopra, ha un limite massimo di 210 euro per figlio.

Se i figli per cui detrarre le spese sportive sono più di uno, bisogna utilizzare più righi. E se i righi non sono sufficienti, bisogna usare più moduli. Ogni modulo deve essere numerato progressivamente nella casella in alto a destra (Mod.N.). E in ogni modulo va segnato il proprio codice fiscale. Nel modulo principale va poi indicato, nella casella in basso a sinistra della quarta facciata (N. modelli compilati), quanti moduli si presentano.

Chi invece dichiara i redditi utilizzando il Modello Redditi, potrà indicare le spese sportive sostenute per i figli a carico nei righi da RP8 a RP14 utilizando il codice 16.

 

quadro-detrazioni-730

 

DETRAZIONE SPESE SPORTIVE: QUALI DOCUMENTI CONSERVARE

E’ importante conservare i documenti che certificano le spese, in particolare per chi ha modificato il 730 precompilato e per chi l’ha inviato tramite Caf o professionista abilitato.

Il modello 730 precompilato può essere accettato così come pubblicato sul sito della Agenzia delle Entrate, o essere integrato o modificato dal contribuente. Nel primo caso, l’Agenzia non procederà a controlli documentali. Cosa che invece potrebbe fare nel caso di modifica o integrazione. I controlli documentali potrebbero avvenire anche nei casi in cui il modello 730 viene consegnato per via tradizionale.

Per questo è sempre meglio conservare i documenti che dimostrano le spese sportive dichiarate.

Come si legge nelle istruzioni per la compilazione del modello 730:

Per fruire della detrazione il contribuente deve acquisire e conservare il bollettino bancario o postale, o la fattura, ricevuta o quietanza di pagamento da cui risulti:

 

  • la ditta, denominazione o ragione sociale e la sede legale, o, se persona fisica, il nome cognome e la residenza, nonché il codice fiscale dei soggetti che hanno reso la prestazione;
  • la causale del pagamento;
  • l’attività sportiva esercitata;
  • l’importo pagato;
  • i dati anagrafici di chi pratica l’attività sportiva e il codice fiscale di chi effettua il pagamento.

 

SCADENZE MODELLO 730

Il modello 730 precompilato è disponibile online dal 15 aprile 2019 sul sito dell’Agenzia delle Entrare. La scadenza per la consegna del modello precompilato è il 23 luglio. Per le scadenze previste per altre modalità di consegna andate a questa pagina.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: detrazioni fiscali
da

SoldiOnline.it

Piazza Affari la peggiore in Europa: FTSEMib sotto i 23mila punti

Piazza Affari la peggiore in Europa: FTSEMib sotto i 23mila punti

Avvio di settimana negativo per i maggiori indici di Borsa Italiana e per le borse europee. Prese di beneficio sulle società del lusso. In generale calo i bancari Continua

Guide Lavoro

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Da quello a tempo indeterminato a quello accessorio, passando per quello a tempo determinato, per quello in somministrazione e per tutte le altre tipologie di contratto di lavoro Continua »