NAVIGA IL SITO
Home » guide » Investimento sicuro » Investimento sicuro, gli strumenti migliori tra cui scegliere

Investimento sicuro, gli strumenti migliori tra cui scegliere

Se non si rischia, non si può sperare di guadagnarne chissaché. Ma qualche cosa la si può comunque fare, perché esistono strumenti finanziari di breve periodo, sicuri e remunerativi, almeno un po’

di Giacomo Saver 17 set 2013 ore 10:59
Rischiare poco e guadarci comunque qualcosa. Perché se non si rischia, non si può sperare in chissaché. E per ottenerlo, un guadagno sicuro, ci sono diversi strumenti. La tabella che segue mette a confronto le più comuni forme di investimento sicuro. Per ognuna di esse sono indicate le specificità e le caratteristiche al fine rendere più facile la scelta.

Caratteristiche Conti Deposito Certificati di deposito Buoni postali Pronti contro termine
Durata breve breve/media Media Breve
Rischio nullo nullo (se nominativi) bassissimo medio
Rendimento basso discreto discreto discreto
Smobilizzabili senza penalità prima della scadenza Dipende dal contratto no sì, con possibile perdita degli interessi No
Rischio Default no no (se nominativi) Sì (con garanzia dello Stato)

Elementi chiave:

I conti deposito sono garantiti dal Fondo Interbancario di Tutela fino a 100.000 euro per conto e per depositante. Le somme versate sono disponibili in qualunque momento nella forma libera o a scadenza per quella vincolata. (LEGGI ANCHE: Cosa sono i conti deposito)

I certificati di deposito non sono sviincolabili, di norma, prima della scadenza. Hanno durata media e sono garantiti dal fondo interbancario solo se nominativi. (LEGGI ANCHE: I certificati di deposito: cosa sono e come funzionano)

I Buoni postali sono garantiti dallo Stato che interverrebbe in caso di default delle poste. Se rimborsati entro un periodo variabile da tipo a tipo di buono rimborsano solo il capitale ma non gli interessi. (LEGGI ANCHE: Buoni postali indicizzati: come investire)

I pronti contro termine sono depositi garantiti da titoli (di solito emessi dalla stessa banca). Comportano il rischio di default dell'emittente del titolo sottostante e della banca. Di solito non sono smobilizzabili prima della loro scadenza. (LEGGI ANCHE: Pronti contro termine: che cosa sono e come funzionano)

Giacomo Saver - formazione e consulenza indipendente
www.segretibancari.com
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldiOnline.it

L’ultimo urrà per Draghi

L’ultimo urrà per Draghi

Cresce l'attesa per la riunione della BCE di domani. Ecco cosa potrebbe dire Mario Draghi. Ma è vero che Francoforte si è cacciata, da sola, in una strada che non ha uscita? Continua »

da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »