NAVIGA IL SITO

I certificati di deposito: cosa sono e come funzionano

Tempi e rendimenti certi, rischio contenuto. I certificati di deposito sono titoli emessi dalle banche, e in banca possono essere sottoscritti. Vediamo di cosa si tratta e come li si può utilizzare

di Giacomo Saver 6 set 2016 ore 15:14

Che cosa sono - Sono titoli di debito emessi dalle banche con una scadenza compresa tra pochi mesi a diversi anni. Essi offrono il pagamento di interessi e il rimborso del capitale alla scadenza. 

Come funzionano - I certificati di deposito possono essere sottoscritti in banca mediante addebito della somma corrispondente in conto corrente. Il cliente riceve, in cambio della somma investita, un certificato “virtuale” che sarà immesso nel conto titoli (e sarà quindi soggetto all'imposta di bollo). Alle scadenze previste dal contratto il risparmiatore riceverà interessi periodici che saranno accreditati in conto corrente. Tali interessi potranno essere fissi o variabili a seconda dei casi.

migliori-conti-correntiRischi e rendimenti - Il rendimento di un certificato di deposito è in linea con quello di altri strumenti a breve termine emessi dalle banche. Il rischio dei certificati di deposito varia a seconda del tipo di titolo:

  • i certificati 'al portatore' non sono tutelati in caso di default della banc;
  • i certificati 'nominativi' sono tutelati dal Fondo Interbancario di Tutela fino ad un massimo di 100.000 euro per depositante.

Può esistere anche un rischio di liquidità, ossia l'impossibilità di rientrare in possesso del denaro investito prima della naturale scadenza del certificato qualora la banca emittente non permetta lo smobilizzo anticipato delle somme investite.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldiOnline.it

FTSEMib praticamente invariato

FTSEMib praticamente invariato

In altalena i bancari, dopo i forti ribassi subiti nella seduta di mercoledì. Rimbalzo per la Juventus FC, dopo la pesante correzione subita nelle ultime sedute Continua

da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »