NAVIGA IL SITO

SPID: come richiedere a Poste Italiane la PosteID

L'identità digitale SPID può essere richiesta a Poste Italiane, che in realtà emette il PosteID abilitato SPID. Poste Italiane è un identity provider molto comodo per via dei tanti uffici postali attivi sul territorio italiano.

di Marco Delugan 2 mag 2018 ore 17:45

Come abbiamo visto in questa guida, si può chiedere l'identità digitale SPID anche a Poste Italiane, oltre che ad altri provider autorizzati. Quella che viene rilasciata da Poste Italiane è in realtà la PosteID, l'identità digitale di Poste Italiane abilitata SPID, più spesso identificata come SPID Poste Italiane.

L'identità digitale SPID Poste Italiane consente l'accesso a tutti i servizi di Poste Italiane abilitati e a quelli della Pubblica Amministrazione e dei Privati che aderiscono al sistema SPID. Li si riconosce dal fatto che ne espongono il logo.

 

PERCHE' SCEGLIERE SPID POSTE ITALIANE

Con l'ampia diffusione degli uffici postali sul territorio nazionale, Poste Italiane è molto probabilmente uno dei provider più comodi per la gran parte degli italiani. Ci si può registrare a PosteId abilitato SPID sia procedendo completamente online che seguendo una procedura mista. Il passo che differenzia le due è il riconoscimento della persona. Nella procedura completamente online, anche il riconoscimento avviene per via tecnologica. Nella procedura mista, avviene invece presso un Ufficio Postale.

 

COME RICHIEDERE LE CREDENZIALI SPID POSTE ITALIANE

Come prima cosa andate alla home page di PosteID, a questo indirizzo. Ora dovete decidere la procedura con cui registrarvi. E' infatti possibile seguire sei procedure diverse. Cinque possono essere completate direttamente online. La sesta prevede invece il riconoscimento dell'utente in presenza. E cioè presso un ufficio postale o al suo domicilio tramite visita di un portalettere, al costo di 14,5 euro.

spid-poste-italiane

Immagine tratta dal sito di Poste Italiane

 

LA REGISTRAZIONE ONLINE

Per fare tutto online dovete avere una delle seguenti cose: un numero di cellulare certificato da Poste Italiane, un lettore Bancoposta, una Carta Nazionale dei Servizi o una Carta di Identità Elettronica o una Firma Digitale.

Se non disponete di nessuna di queste, dovete seguire il link in basso a destra. Dovrete inserire i vostri dati e poi recarvi per l'identificazione a un ufficio postale o richiedere l'identificazione a domicilio.

 

LA REGISTRAZIONE CON RICONOSCIMENTO IN PRESENZA

Cliccate quindi sull'ultima voce in basso a destra dell'elenco con i quadratini gialli. Compilare il modulo con i dati richiesti. E cliccare su Prosegui. A questo punto dovrete inserire l'indirizzo email a cui vorrete essere contattati da Poste Italiane, che diventerà anche il nome utente. Una volta indicato l'indirizzo email vi verrà spedito a quell'indirizzo un codice OPT che serve a confermare l'indirizzo stesso. Inseritelo nell'apposito campo e cliccate su Conferma.

A questo punto dovete scegliere la vostra Password. Dovrà essere di minimo 8 caratteri e massimo 16, contenere caratteri maiuscoli e minuscoli, almeno un numero e un carattere speciale. E non dovrà presentare due caratteri identici consecutivi.

Inserire password e liccare su Prosegui.

Ora il sistema vi chiederà di inserire il vostro numero di cellulare. Vi verrà quindi spedito via SMS un altro codice Opt che dovrete inserire nell'apposito campo e poi cliccare su Prosegui. Poi verrà il turno dei dati del vostro documento di identità e dell'indirizzo del vostro domicilio.

A questo punto dovete scaricare il modulo per conferma adesione, firmarlo e rispedirlo a Poste Italiane caricandolo alla stessa pagina. Per completare l'operazione manca solo la fase di riconoscimento, che dovrete svolgere in un Ufficio Postale. Oppure a domicilio, con un portalettere e al costo di 14,5 euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldiOnline.it

FTSEMib invariato (ma volatilità elevata)

FTSEMib invariato (ma volatilità elevata)

Il Consiglio direttivo della BCE ha deciso di avviare un riesame della strategia di politica monetaria. Giornata di vendite per i bancari. Rally di STM, dopo i dati del 2019 Continua

Guide Lavoro

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Da quello a tempo indeterminato a quello accessorio, passando per quello a tempo determinato, per quello in somministrazione e per tutte le altre tipologie di contratto di lavoro Continua »