NAVIGA IL SITO
Home » guide » Banche e Poste » Bollettino postale: come si compila correttamente

Bollettino postale: come si compila correttamente

Come si compila un bollettino postale? I campi da completare sono molti ed è necessario non sbagliare. Il bollettino postale non si paga solo direttamente in Posta ma anche online

di Mauro Introzzi 3 lug 2018 - ore 12:08

Come si compila un bollettino postale? Sembra che le cose da pagare non finiscano mai. A volte dobbiamo pagare bollette o tasse, e riceviamo il bollettino già compilato a casa. A volte invece capita che ci si dimentichi di pagare alla scadenza corretta o che le bollette arrivino in ritardo e vadano poi pagate con una somma aggiuntiva. In questi casi, e in generale quando dobbiamo fare dei versamenti su un conto corrente postale, ci tocca compilare da soli il bollettino, completandolo in ogni sua parte. A volte non siamo abituati e non sappiamo come fare. Vediamolo insieme in questa guida.

 

BOLLETTINO POSTALE: QUALI I MODELLI ESISTENTI

poste-italianeInnanzitutto una rapida premessa per inquadrare meglio la questione. Il modello di bollettino postale attualmente utilizzato è denominato CH8. Il bollettino postale CH8 ha diverse declinazioni.

Il CH8/bis è composto da 2 parti: una ricevuta di accredito (che viene trattenuta dall'ufficio postale in cui si effettua il pagamento) e una ricevuta di versamento (che rimane a chi ha effettuato il versamento).

Il CH8/ter è invece caratterizzato da 3 parti: le ricevute di accredito sono 2 mentre quella di versamento rimane unica. Delle 2 ricevute di accredito una è - come per il bis - trattenuta dall'ufficio postale mentre l'altra rimane nelle mani di chi ha compiuto il versamento che potrà (se vorrà) girarla per attestarne il pagamento al beneficiario.

 

Figura - un modello CH8/bis:

compilare-bollettino-postale-ch8-bis

 

COMPILARE UN BOLLETTINO POSTALE: I CAMPI DA COMPLETARE

È essenziale compilare il bollettino postale in ogni sua parte.

I campi richiesti nella ricevuta (o nelle ricevute) di versamento sono:

  • numero di conto corrente
  • importo euro (in cifre)
  • importo euro (in lettere)
  • intestato a
  • causale di versamento
  • bollo dell'ufficio postale
  • dati di chi esegue il versamento

 

I campi richiesti nella ricevuta di accredito sono:

  • numero di conto corrente
  • importo euro (in cifre)
  • importo euro (in lettere)
  • intestato a
  • causale
  • eseguito da
  • indirizzo di chi ha eseguito il versamento
  • bollo dell'ufficio postale (codice banco posta)

 

In questa parte del bollettino fiscale è importante non scrivere nulla nella zona sottostante (che sarà compilata in automatico dai terminali dell'ufficio poste nel quale si fa il pagamento).

 

Figura - parte di ricevuta di versamento di un modello CH8:

compilare-bollettino-postale-ch8-bis-ricevuta-versamento

 

Figura - parte di ricevuta di accredito di un modello CH8:

compilare-bollettino-postale-ch8-bis-ricevuta-accredito

COMPILARE UN BOLETTINO POSTALE: PASSI DA COMPIERE

Per prima cosa devi sapere a quale numero di conto corrente postale devi versare i soldi. Inserisci tale numero nella parte superiore del bollettino. I campi prestampati sul modulo sono una dozzina. Naturalmente le cifre possono anche essere inferiori e in tal caso si lasceranno degli spazi vuoti a sinistra completando tutti quelli necessari. In altre parole se il numero di conto sarà di 10 cifre si lasceranno vuoti 2 capi e si completeranno i 10 successivi.

Di fianco al numero di conto corrente dovrai inserire la cifra da versare, in numero. Stai attento quando compili, soprattutto per somme con la virgola: essa infatti è già inserita. Se la cifra fosse tonda dopo virgola andranno inseriti due zeri. Come per il campo del numero dl conto gli spazi sono numerosi e quindi andranno lasciati tutti gli spazi liberi che non ci sono necessari a sinistra del numero.

Dovrai però inserire anche l'importo in lettere. Dovrai scrivere in lettere la cifra prima della virgola, mentre i centesimi rimango scritti in numero. Se, ad esempio, l'importo da pagare è di sedici euro e venti centesimi dovrai scrivere SEDICI/20. Puoi anche scrivere SEDICI euro/20: non è sbagliato.

Adesso continua la compilazione inserendo nella parte "intestato a" il destinatario dei soldi che devi versare. Molto importante non confondersi: i propri dati (ossia di chi ha eseguito il versamento) non vanno qui.

Inoltre dovrai scrivere il motivo di tale versamento: va inserito nella parte della causale.

Come ultima parte dovrai inserire chi effettua il versamento. Vanno inseriti nome, cognome, e indirizzo.

Il bollettino è così compilato correttamente in ogni sua parte e pronto per essere consegnato allo sportello postale in cui sarà effettuato il pagamento.

 

BOLLETTINI POSTALI: NON SI PAGANO SOLO IN POSTA

Importante sapere che i bollettini postali non si pagano solo presso un ufficio postale ma anche gli sportelli bancari.

Inoltre è possibile instradare un pagamento o un versamento su un bollettino anche direttamente online. Sul sito di Poste Italiane se si è titolari di un conto BancoPosta, oppure su quello del proprio istituto di credito (se la proprio banca dà la possibilità di farlo).

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: bancoposta