NAVIGA IL SITO
Home » guide » Banche e Poste » Bollettino postale: come si compila correttamente

Bollettino postale: come si compila correttamente

Come si compila un bollettino postale? I campi da completare sono molti ed è necessario non sbagliare. Il bollettino postale non si paga solo direttamente in Posta ma anche online

di Mauro Introzzi 3 lug 2018 - ore 12:08

Come si compila un bollettino postale? Sembra che le cose da pagare non finiscano mai. A volte dobbiamo pagare bollette o tasse, e riceviamo il bollettino già compilato a casa. A volte invece capita che ci si dimentichi di pagare alla scadenza corretta o che le bollette arrivino in ritardo e vadano poi pagate con una somma aggiuntiva. In questi casi, e in generale quando dobbiamo fare dei versamenti su un conto corrente postale, ci tocca compilare da soli il bollettino, completandolo in ogni sua parte. A volte non siamo abituati e non sappiamo come fare. Vediamolo insieme in questa guida.

 

BOLLETTINO POSTALE: QUALI I MODELLI ESISTENTI

poste-italianeInnanzitutto una rapida premessa per inquadrare meglio la questione. Il modello di bollettino postale attualmente utilizzato è denominato CH8. Il bollettino postale CH8 ha diverse declinazioni.

Il CH8/bis è composto da 2 parti: una ricevuta di accredito (che viene trattenuta dall'ufficio postale in cui si effettua il pagamento) e una ricevuta di versamento (che rimane a chi ha effettuato il versamento).

Il CH8/ter è invece caratterizzato da 3 parti: le ricevute di accredito sono 2 mentre quella di versamento rimane unica. Delle 2 ricevute di accredito una è - come per il bis - trattenuta dall'ufficio postale mentre l'altra rimane nelle mani di chi ha compiuto il versamento che potrà (se vorrà) girarla per attestarne il pagamento al beneficiario.

 

Figura - un modello CH8/bis:

compilare-bollettino-postale-ch8-bis

 

COMPILARE UN BOLLETTINO POSTALE: I CAMPI DA COMPLETARE

È essenziale compilare il bollettino postale in ogni sua parte.

I campi richiesti nella ricevuta (o nelle ricevute) di versamento sono:

  • numero di conto corrente
  • importo euro (in cifre)
  • importo euro (in lettere)
  • intestato a
  • causale di versamento
  • bollo dell'ufficio postale
  • dati di chi esegue il versamento

 

I campi richiesti nella ricevuta di accredito sono:

  • numero di conto corrente
  • importo euro (in cifre)
  • importo euro (in lettere)
  • intestato a
  • causale
  • eseguito da
  • indirizzo di chi ha eseguito il versamento
  • bollo dell'ufficio postale (codice banco posta)

 

In questa parte del bollettino fiscale è importante non scrivere nulla nella zona sottostante (che sarà compilata in automatico dai terminali dell'ufficio poste nel quale si fa il pagamento).

 

Figura - parte di ricevuta di versamento di un modello CH8:

compilare-bollettino-postale-ch8-bis-ricevuta-versamento

 

Figura - parte di ricevuta di accredito di un modello CH8:

compilare-bollettino-postale-ch8-bis-ricevuta-accredito

COMPILARE UN BOLETTINO POSTALE: PASSI DA COMPIERE

Per prima cosa devi sapere a quale numero di conto corrente postale devi versare i soldi. Inserisci tale numero nella parte superiore del bollettino. I campi prestampati sul modulo sono una dozzina. Naturalmente le cifre possono anche essere inferiori e in tal caso si lasceranno degli spazi vuoti a sinistra completando tutti quelli necessari. In altre parole se il numero di conto sarà di 10 cifre si lasceranno vuoti 2 capi e si completeranno i 10 successivi.

Di fianco al numero di conto corrente dovrai inserire la cifra da versare, in numero. Stai attento quando compili, soprattutto per somme con la virgola: essa infatti è già inserita. Se la cifra fosse tonda dopo virgola andranno inseriti due zeri. Come per il campo del numero dl conto gli spazi sono numerosi e quindi andranno lasciati tutti gli spazi liberi che non ci sono necessari a sinistra del numero.

Dovrai però inserire anche l'importo in lettere. Dovrai scrivere in lettere la cifra prima della virgola, mentre i centesimi rimango scritti in numero. Se, ad esempio, l'importo da pagare è di sedici euro e venti centesimi dovrai scrivere SEDICI/20. Puoi anche scrivere SEDICI euro/20: non è sbagliato.

Adesso continua la compilazione inserendo nella parte "intestato a" il destinatario dei soldi che devi versare. Molto importante non confondersi: i propri dati (ossia di chi ha eseguito il versamento) non vanno qui.

Inoltre dovrai scrivere il motivo di tale versamento: va inserito nella parte della causale.

Come ultima parte dovrai inserire chi effettua il versamento. Vanno inseriti nome, cognome, e indirizzo.

Il bollettino è così compilato correttamente in ogni sua parte e pronto per essere consegnato allo sportello postale in cui sarà effettuato il pagamento.

 

BOLLETTINI POSTALI: NON SI PAGANO SOLO IN POSTA

Importante sapere che i bollettini postali non si pagano solo presso un ufficio postale ma anche gli sportelli bancari.

Inoltre è possibile instradare un pagamento o un versamento su un bollettino anche direttamente online. Sul sito di Poste Italiane se si è titolari di un conto BancoPosta, oppure su quello del proprio istituto di credito (se la proprio banca dà la possibilità di farlo).

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: bancoposta
da

SoldiOnline.it

FTSEMib positivo (per la sesta seduta consecutiva)

FTSEMib positivo (per la sesta seduta consecutiva)

Oggi è stata giornata di importanti scadenze tecniche: sono arrivati a termine i future e i contratti di opzione sulle azioni e sugli indici datati settembre 2018 Continua »

da

SoldieLavoro

Come aprire la partita Iva

Come aprire la partita Iva

Chi vuole mettersi in proprio deve aprire la partita Iva. Sia che voglia lavorare da solo, sia che voglia aprire una società. Lo può fare con l'Agenzia delle Entrate. Continua »