NAVIGA IL SITO
Home » glossari » Economia&Finanza » Service Tax come funzionerà

Service Tax come funzionerà

di Mauro Introzzi
Ormai pensionata l'Imu, anche se manca ancora l'ufficialità per la cancellazione dell'obbligo al versamento della seconda rata di dicembre (che arriverà entro il prossimo 15 ottobre con la Legge di Stabilità), ecco fare il suo ingresso nella ribalta del mondo delle imposte italiane della Service Tax.

La Service Tax, secondo quanto riporta la stampa, sarà gestita dai Comuni (e questa rappresenta la prima grande novità rispetto all'Imu) e sarà pagata sia dai proprietari che dagli inquilini. La sua entità sarà definita sulla base di una griglia standard che sarà individuata a livello centrale dalla Legge di Stabilità, ma il Governo Letta ha fatto sapere che l'imposizione sarà più bassa rispetto all'attuale tassazione.

Sembra che si terrà conto o dei metri quadri dell'abitazione o della sua rendita catastale e sarà composta da due parti: quella legata al costo della raccolta dei rifiuti (con la Tares che sarà abolita) e quella legata ai servizi indivisibili forniti dai Comuni (come l'illuminazione pubblica). Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: service tax