NAVIGA IL SITO

Come recuperare il Pin dell'Inps smarrito

Il codice Pin dell’Inps può essere riattivato nel caso sia stato smarrito. La riattivazione consiste sostanzialmente nella creazione di un nuovo codice

di Carlo Sala 3 feb 2020 ore 11:46

recupero-pin-inpsIl codice Pin dell’Inps può essere riattivato nel caso sia stato smarrito. La riattivazione consiste sostanzialmente nella creazione di un nuovo codice ed è possibile soltanto per chi ne ha già avuto uno in precedenza. Per la riattivazione in caso di smarrimento occorrono infatti i recapiti (telefono ed e-mail) che devono essere forniti al momento dell’attivazione del codice stesso.

Chi non abbia già ottenuto un codice Pin dell’Inps deve quindi utilizzare la procedura di attivazione iniziale, perché l’Inps non ha nessun suo recapito.

LEGGI ANCHE - Come ottenere e attivare il Pin dell'Inps

 

Come recuperare il Pin smarrito

In caso di smarrimento del Pin dell’Inps si può accedere alla funzione ‘Ripristina Pin’ all’indirizzo https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/dettaglioSmarrimento.jsp.

Cliccando sul relativo tasto si accede ad una finestra nella quale compaiono 4 campi, nei quali si devono inserire:

  • il proprio codice fiscale;
  • il numero di cellulare fornito al momento della prima attivazione del codice;
  • il recapito di posta elettronica fornito per ottenere il Pin la prima volta;
  • l’indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) fornito per il primo rilascio del Pin.


E’ obbligatorio compilare 3 dei 4 campi e che tra le indicazioni fornite vi sia il proprio codice fiscale. Oltre al codice fiscale, bisogna fornire un recapito di cellulare e uno di posta elettronica (certificata o meno), o 2 recapiti e-mail (almeno uno certificato). Chi non abbia un indirizzo di posta elettronica certificata dovrà indicare un indirizzo di posta elettronica ordinaria e un recapito di cellulare.

Sia il codice fiscale che i dati relativi a indirizzo mail e numero di cellulare devono coincidere con quelli forniti alla prima attivazione. Il rilascio del nuovo Pin avviene infatti solo dopo che l’Inps ha verificato la conformità dei dati forniti per attivare e per recuperare il Pin.

 

Cosa succede quando si effettua il recupero

Usando la funzione ‘Ripristina Pin’ si riceve una mail con le istruzioni per ripristinare la ‘chiave di accesso’ smarrita. Come per la prima attivazione, si ricevono 2 sequenze di 8 caratteri l'una, inviate la prima via sms e la seconda per mail, grazie a cui accedere di nuovo al sito dell’Inps. Subito dopo il suo primo impiego quella sequenza viene sostituita con un Pin nuovo di 8 caratteri.

 

Quando è impossibile effettuare il recupero

Il Pin recuperabile in caso di smarrimento è soltanto quello di 8 cifre assegnato al primo accesso con una sequenza di 16 caratteri. Chi perda proprio quella sequenza iniziale di 16 caratteri non può che fare una nuova richiesta di una 'chiave di accesso' al sito dell'ente di previdenza.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldiOnline.it

Piazza Affari, il FTSEMib alla fine perde l'1%

Piazza Affari, il FTSEMib alla fine perde l'1%

Giornata negativa, dopo una mattinata senza direzione, per Piazza Affari. In rialzo Enel in scia alle novità su Open Fiber. Vendite, complessivamente, sui bancari Continua

Guide Lavoro

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Da quello a tempo indeterminato a quello accessorio, passando per quello a tempo determinato, per quello in somministrazione e per tutte le altre tipologie di contratto di lavoro Continua »