NAVIGA IL SITO
Home » guide » Mutui e Prestiti » 5 cose da sapere prima di richiedere un prestito auto

5 cose da sapere prima di richiedere un prestito auto

Tra le tante forme di prestiti personali, il prestito auto è pensato apposta per l’acquisto della tua automobile. Conosci tutto al riguardo?

di Beatrice Zanetti 4 mar 2016 - ore 14:23

Il prestito auto è un tipo di finanziamento personale pensato apposta per chi vuole acquistare una nuova automobile ma non dispone dell’intera cifra per farlo senza aiuto. Solitamente, i finanziamenti per acquisto auto,come ci spiegano gli esperti del comparatore onlineSuperMoney, vengono stipulati presso il rivenditore, hanno un tasso di interesse fisso e prevedono un piano di rimborso a rate mensili. Talvolta, prevedono un periodo di preammortamento tra l’erogazione del prestito e l’inizio del periodo di rimborso. Ma andiamo a vedere le 5 cose da sapere prima di richiedere un prestito auto.

COME FUNZIONA IL PRESTITO AUTO?
prestito-veloceUn prestito auto viene stipulato direttamente presso il rivenditore che, di solito, stipula particolari convenzioni con istituti di credito e provvede a comunicare loro tutte le richieste di prestito che provengono dai clienti. L’ente finanziatore valuterà la domanda, deciderà se erogare il prestito oppure no e, nel caso di risposta positiva, erogherà la somma direttamente al concessionario, anticipando il prezzo di acquisto per conto del compratore. Da quel momento, i clienti devono rimborsare il prestito, più gli interessi maturati, direttamente alla banca tramite rate mensili, solitamente con prelievi diretti da conto corrente.

Un prestito auto può comunque essere erogato anche come prestito personale, ovvero senza che venga erogato al concessionario ma sottoforma di liquidità diretta al compratore. Questo tipo di prestito è utile soprattutto quando si acquista l’automobile da privati e non da rivenditori.

Generalmente, i prestiti auto arrivano a coprire l’80-85% del prezzo d’acquisto dell’automobile, per un importo massimo tra i 30.000€ e i 35.000€ e un periodo di rimborso che va da un minimo di 6 mesi a un massimo di 5 anni.

QUALI SONO LE GARANZIE PER UN PRESTITO AUTO?
Generalmente, le garanzie per un prestito auto sono le stesse di quelle per un prestito normale: la presenza di una busta paga e il non essere considerati cattivi debitori. Non c’è praticamente mai la richiesta di un’ipoteca su beni materiali, al massimo potrebbe venir richiesta la firma di un garante, ma solo in casi particolari come cifre molto alte o una situazione lavorativa iniziata da poco. In ogni caso, ogni istituto ha le proprie regole e la facoltà di chiedere le garanzie che preferisce.

POSSO CHIEDERE UN PRESTITO AUTO PER ACQUISTARE UN’AUTO USATA?
In caso di richiesta di un prestito auto per acquisto di un auto usata, il limite massimo di finanziabilità viene stabilito dai listini Eurotax, testo di riferimento approvato dai costruttori e dai rivenditori europei di autoveicoli per la valutazione del valore delle autovetture nuove e usate. Generalmente, la durata del prestito sarà inferiore rispetto a un prestito per l’acquisto di un auto nuova, e l’erogazione del prestito dipenderà anche dall’anzianità dell’auto e dal suo valore commerciale.

COME FUNZIONANO I PRESTITI AUTO A TASSO ZERO?
Spesso sentiamo parlare di prestiti a tasso zero, ma cosa significa? Se il tasso di interesse nominale di un prestito, ovvero il TAN, è pari a zero, allora possiamo definirlo prestito a tasso zero. Attenzione, però, che esiste anche il TAEG che, nel caso non fosse zero, indica comunque delle spese da dover affrontare oltre al rimborso del prestito. Il TAEG è il Tasso Annuo Effettivo Globale, ovvero il costo effettivo del finanziamento comprese le spese di istruttoria della pratica, la commissione d’incasso della rata, i bolli e le imposte statali e le eventuali assicurazioni obbligatorie. In ogni caso, se il TAN è zero e il TAEG resta sotto il 3% vi trovate di fronte a un prestito piuttosto conveniente.

Esistono anche prestiti auto a tasso zero reale, ovvero che presenta sia TAN che TAEG pari a zero. In quel caso è un vero e proprio accquisto dell’auto a rate, senza aggiunta di interessi o spese particolari. A volte questo tipo di finanziamento viene utilizzato per farti acquistare optional non compresi nel veicolo senza che la cifra aumenti.

POSSO RICHIEDERE UN PRESTITO AUTO SENZA BUSTA PAGA?

Se si parla di prestito auto senza busta paga, non si intende senza entrate bensì senza il documento definito “busta paga” che indica le entrate regolari dovute al salario di un lavoro stabile. Per esempio, nel caso di un lavoratore professionista o autonomo, non sarà possibile presentare una busta paga come garanzie ma bisognerà presentare la dichiarazione dei redditi. Nel caso in cui si usi come garanzia un’entrata che non deriva dal lavoro, come ad esempio un affitto o il mantenimento di un ex-coniuge, bisognerà presentare l’estratto conto del proprio conto corrente. Come garanzia alternativa è anche possibile accendere un’ipoteca su un bene immobile o chiedere la firma di un garante con una busta paga regolare.

QUALCHE ESEMPIO DI PRESTITO AUTO
Ma andiamo a vedere qualche esempio di prestito auto.

Findomestic propone il prestito personale per auto, moto e camper, che può finanziare anche l’intero importo, da un minimo di 1.000 a un massimo di 60.000€ con la possibilità di saltare la rata o di cambiarla. Il prestito a tassi di interesse fisso TAN 6,39% e TAEG 6,58%.

Per i clienti con Conto Banco Posta, invece, Poste Italiane propone il Prestito BancoPosta Auto con il quale puoi ricevere da 7.500€ a 30.000€, rimborsabile da 30 a 84 mesi, con TAN fisso a 7,25% e TAEG al momento a 7,57%.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: prestito auto