NAVIGA IL SITO

Detrazioni 730 delle spese sanitarie: pagate con mezzi tracciabili!

Ogni anno la Legge di Bilancio introduce novità sulle agevolazioni fiscali. Quest’anno, per 730 e dichiarazioni dei redditi da fare nel 2020, sono variate le condizioni per ottenere le detrazioni

di Antonello Scrimieri 28 gen 2020 ore 10:10

agevolazioni-fiscali_1Ogni anno la Legge di Bilancio introduce diverse novità che modificano le agevolazioni fiscali. Quest’anno sono variate le condizioni per ottenere le detrazioni fiscali nel 730 e in generale nella dichiarazione dei redditi: le spese sostenute dal contribuente nel proprio interesse e nell’interesse dei propri familiari a carico si pagano con mezzi tracciabili di pagamento!

LEGGI ANCHE: Il nuovo modello 730 per il 2020


Quali sono le agevolazioni fiscali?

Ogni cittadino può recuperare una parte di determinate spese sostenute ogni anno tramite la dichiarazione dei redditi. Questa agevolazione vale per le proprie spese e per le spese dei familiari a carico fiscalmente.

Si ricorda che per familiare a carico si intende un figlio o un marito/moglie o un familiare che vive sotto lo stesso “tetto” che non ha prodotto per l’anno 2019 un reddito lordo superiore a 2.840,51 euro, che per i figli di età non superiore a ventiquattro anni è innalzato a 4.000 euro (novità introdotta dalla legge di bilancio 2018).

Ecco di seguito un elenco delle principali spese recuperabili tramite la propria dichiarazione dei redditi:

  • spese di ristrutturazione degli immobili;
  • spese per l’arredo degli immobili ristrutturati;
  • spese sanitarie;
  • abbonamento ai mezzi pubblici;
  • spese di istruzione;
  • spese di istruzione universitaria;
  • spese funebri;
  • spese per attività sportive per ragazzi;
  • spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede;
  • erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche;
  • erogazioni liberali per attività culturali ed artistiche;
  • spese veterinarie per la cura di animali legalmente detenuti;
  • spese per asili nido;
  • erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado;
  • premi per assicurazioni per la tutela delle persone con disabilità grave/sulla vita e contro gli infortuni/ per rischio di non autosufficienza;
  • altre spese detraibili.

È riconosciuto un beneficio fiscale per il contribuente nella misura del 19% dell’ammontare delle spese sostenute, tuttavia ogni spesa ha un tetto massimo oltre il quale l’agevolazione non spetta.

 

Cosa cambia dal 2020 sulle agevolazioni fiscali

La legge di Bilancio 2020 ha previsto per l’anno in corso – quindi a partire dal 2020 - l’obbligo di tracciabilità dei pagamenti per le spese sanitarie ai fini di ottenere la detrazione o la deduzione fiscale, ma esonera da tale obbligo l’acquisto di medicinali e dispositivi medici, nonché per le prestazioni sanitarie effettuate nelle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio Sanitario Nazionale.

In sostanza, per aver diritto all’agevolazione fiscale, ognuno di noi dovrà pagare con il bancomat o con un bonifico o con carta di credito. Qualora tale obbligo non viene rispettato si perderà completamente il diritto all’agevolazione e non si potrà recuperare questa spesa.

 

Perché usare il bancomat e gli strumenti tracciabili

Per poter usufruire delle agevolazioni fiscali descritte nel paragrafo precedente, sarà obbligatorio l’utilizzo di un cosiddetto pagamento tracciabile. I pagamenti tracciabili possiamo dire che sono tutti i metodi di pagamento diversi dal denaro contante, ossia carte di credito, debito, prepagate, assegni bancari e circolari, Apple pay, Android pay, ecc...

Restano escluse dall’obbligo di pagamento “tracciabile” le spese per l’acquisto di farmaci. Per questo motivo in farmacia non sarà obbligatorio pagare con il POS ad eccezione di eventuali esami clinico/sanitari.

Tante persone oggi si chiedono, o magari chiedono alle farmacie se oltre ai farmaci anche il noleggio dei dispositivi medici e l’acquisto dii medicinali veterinari godono di questa agevolazione. Secondo gli esperti della materia che in questi giorni affrontano il tema per entrambi i casi la risposta è affermativa, tuttavia si attende un chiarimento ufficiale dell’amministrazione finanziaria. Si potrebbe dire prudenzialmente che conviene pagare i medicinali veterinari e i noleggi di dispositivi medici con mezzi tracciabili, per evitare che sia negata l’agevolazione fiscale.

 

Attenzione al proprio reddito

La legge di Bilancio 2020 ha introdotto un altro limite alle agevolazioni fiscali. Le detrazioni di ognuno dipenderanno dal reddito complessivo dichiarato dal ogni contribuente.

In particolare, la detrazione al 19% delle spese sostenute, spetta:

  • per l’intero importo qualora il reddito complessivo non ecceda 120.000 euro;
  • per la parte corrispondente al rapporto tra l’importo di 240.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e 120.000 euro, qualora il reddito complessivo sia superiore a 120.000 euro.

In parole più semplici, qualora si disponga di un reddito superiore a 120.000 euro le detrazioni si ridurranno proporzionalmente al reddito fino ad azzerarsi quando il reddito supera i 240.000 euro. A tal fine, il reddito complessivo è calcolato al netto del reddito dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e di quello delle relative pertinenze.

A prescindere dal proprio reddito, la detrazione spetta per l’intero importo per le spese sanitarie e per interessi passivi gli interessi sui mutui garantiti da ipoteca per l’acquisto o costruzione dell’abitazione principale.

 

Domande e risposte

Cosa cambia dal 2020 sulle agevolazioni fiscali per le spese sanitarie?

Con la Legge di Bilancio 2020 è stato introdotto l'obbligo di tracciabilità dei pagamenti per le spese sanitarie ai fini di ottenere la detrazione o la deduzione fiscale.

Cosa si intende per pagamenti tracciabili?

Sono tutti i metodi di pagamento diversi dal denaro contante, ossia carte di credito, debito, prepagate, assegni bancari e circolari, Apple pay, Android pay e così via.

Ci sono cose che posso continuare a pagare in contanti e portare in detrazione?

Medicinali e dispositivi medici, nonché per le prestazioni sanitarie effettuate nelle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio Sanitario Nazionale.

Le spese della farmacia le posso pagare in contanti e detrarre?

Sì.

Ci sono altre novità , in tema agevolazioni, con la Legge di Bilancio 2020?

Sì: le detrazioni di ognuno dipenderanno dal reddito complessivo dichiarato dal ogni contribuente.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldiOnline.it

FTSEMib in rosso. Male UniCredit; balzo di Telecom

FTSEMib in rosso. Male UniCredit; balzo di Telecom

La giornata di Piazza Affari è stata caratterizzata da numerosi cambi di direzione, prima di virare decisamente in rosso nel pomeriggio. Giornata di scadenze tecniche Continua

Guide Lavoro

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Le diverse tipologie di contratti di lavoro: caratteristiche e utilizzi

Da quello a tempo indeterminato a quello accessorio, passando per quello a tempo determinato, per quello in somministrazione e per tutte le altre tipologie di contratto di lavoro Continua »