NAVIGA IL SITO
Home » guide » Come risparmiare » Noleggio auto: con quale carta di pagamento è possibile?

Noleggio auto: con quale carta di pagamento è possibile?

Per noleggiare un'auto bisogna presentare una carta di credito, seppur il pagamento possa effettuarsi anche con il bancomat o la prepagata. Questo spesso porta a confusioni: ecco che fare.

di Natalia Pezzone 10 nov 2015 ore 11:27

Articolo a cura di Sos Tariffe

Molti viaggiatori prenotano online un'auto utilizzando una carta prepagata o bancomat, per poi presentarsi al banco del noleggio con la stessa carta e vedersi negata la consegna dell'auto. Il problema nasce dal fatto che è possibile prenotare online la vettura con qualsiasi carta di pagamento, ma per la consegna serve indefettibilmente una carta di credito tradizionale con i numeri in rilievo. Solo con questa carta, che dovrà essere intestata al conducente, sarà possibile autorizzare il deposito cauzionale che copra eventuali danni e ritirare il veicolo.

noleggio-autoOltre alla patente di guida, infatti, un requisito fondamentale per poter noleggiare una vettura è essere titolare di una carta di credito come queste.

Per non sbagliare è utile distinguere bene fra le diverse categorie di carte di pagamento. Le carte di credito appartengono solitamente ai circuiti MasterCard, Visa e American Express, e possiedono i numeri in rilievo, a differenza delle prepagate che possono essere degli stessi circuiti ma i numeri non sono sopraelevati. Se la carta è una Visa Electron, Maestro o Postamat allora si tratta di un bancomat o carta di debito.

Per la prenotazione online e il pagamento è possibile usare qualunque carta, mentre è solo per il ritiro che occorre una carta di credito, intestata esclusivamente alla persona titolare del contratto di noleggio, la stessa che guiderà la macchina e che presenterà la patente di guida. Soltanto il conducente può autorizzare il deposito cauzionale che viene momentaneamente bloccato sulla carta di credito.

Giunti al bancone la consegna viene negata: cosa fare?

Se non si può cambiare l'intestazione del contratto a un compagno di viaggio che dispone di patente di guida e carta di credito, non si può fare molto: la consegna del veicolo verrà negata. Quel che bisogna però fare è agire tempestivamente per ottenere il rimborso della somma già pagata al momento della prenotazione. Se avete capito prima di arrivare all'aeroporto di non avere una carta di credito per ritirare l'auto, cancellate subito la prenotazione.

Se invece vi trovate al banco noleggio e ormai è troppo tardi, è consigliabile chiedere all'impiegato della compagnia di noleggio di non registrare subito il mancato ritiro, ma di darvi il tempo necessario per contattare l'intermediario (broker) per iscritto, disdire la prenotazione e recuperare almeno una parte della somma anticipata online.

A seconda della tempestività della disdetta infatti cambierà l'ammontare rimborsato, ovvero:

1) disdetta inoltrata più di 24 ore prima del ritiro: rimborso completo nella maggior parte dei casi;
2) disdetta inoltrata meno di 24 ore al ritiro: ci saranno delle penali dall'ammontare variabile a seconda della compagnia di autonoleggio scelta, ma una certa somma verrà rimborsata;
3) senza disdetta o mancato ritiro (no show): non ci sarà alcun rimborso.

In conclusione, consigliamo al lettore di assicurarsi di avere una carta di credito tradizionale (valida all'estero in caso il vostro viaggio sia oltre i confini italiani), e che il limite di spesa disponibile sia sufficiente per il deposito cauzionale che verrà richiesto dalla banca.

Vi ricordiamo che con molti conti correnti oggigiorno è possibile avere una carta di credito completamente gratuita. Potrebbe essere conveniente richiederne una, anche senza utilizzarla mai, per avere la possibilità di noleggiare auto o prenotare certi hotel o strutture alberghiere che chiedono necessariamente una carta di credito. Con il comparatore di SosTariffe.it è possibile individuare i più convenienti conti correnti seguendo questo link.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldiOnline.it

FTSEMib in rosso. Telecom Italia continua a scendere

FTSEMib in rosso. Telecom Italia continua a scendere

Piazza Affari e le principali borse europee dovrebbero hanno iniziato la seduta odierna con ribassi frazionali. Partenza in rosso per UBI Banca e per Generali Continua »

da

SoldieLavoro

Rdc 2019: a chi spetta e i requisiti per ottenere il Reddito di cittadinanza

Rdc 2019: a chi spetta e i requisiti per ottenere il Reddito di cittadinanza

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 1° marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal mese di aprile Continua »