NAVIGA IL SITO

Tassa patrimoniale

di Marco Delugan
La tassa patrimoniale è una tassa sul patrimonio, su quanto si è risparmiato e messo da parte, investito in modi diversi e cioè diventato conto corrente, conto deposito, azioni e obbligazioni, casa, metalli preziosi, opere d’arte e altro ancora.

La tassa patrimoniale, quando non piace, non piace perché, oltre ad essere una tassa, colpisce redditi non spesi che sono però già stati tassati in precedenza, proprio in quanto redditi.

La tassa patrimoniale esiste in molti paesi a capitalismo avanzato, e viene solitamente pagata una volta l’anno.

In Italia non esiste una vera e propria tassa patrimoniale, ma esistono tante patrimonialine: sui conti correnti, sui conti deposito, sulle auto di lusso e sulle barche, sulla casa, ed esiste un prelievo aggiuntivo del 3% sui redditi oltre i 300mila euro l’anno. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: tassa patrimoniale
da

SoldiOnline.it

Le banche scendono e il FTSEMib chiude in rosso

Le banche scendono e il FTSEMib chiude in rosso

Piazza Affari e le borse europee hanno terminato l’ultima seduta della settimana con gli indici in frazionale ribasso. Male UniCredit. Segno più per Enel Continua

da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »