NAVIGA IL SITO
Home » guide » Come fare » Come richiedere la Crif
Guide simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come richiedere la Crif

La crif, è una banca dati contenente tutto il nostro storico finanziario aggiornato. La crif al momento di una richiesta di qualsiasi forma finanziaria, che può essere un semplice prestito personale o anche un mutuo, viene interrogata dall'ente che deve erogare il prestito.

Istruzioni
Difficoltà
come-richiedere-la-crif

Cosa serve

  • internet
  • stampante
  • scanner

Approfondimento:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
  1. Nel caso in cui la Crif appaia negativa ovvero con ritardi di pagamento dei precedenti prestiti, il prestito, al momento della richiesta viene respinto.
    Vediamo come fare per interrogare noi stessi la Crif e controllare la nostra situazione finanziaria, senza dover pagare nulla, e senza doverci rivolgere a nessuna finanziaria.
  2. Per prima cosa ci dobbiamo collegare al sito WWW.CRIF.COM, in questo sito possiamo trovare molte informazioni importanti sulle banche dati, ma soprattutto possiamo fare richiesta della nostra situazione Crif.
    Andiamo, quindi sulla colonnina di sinistra e clicchiamo CONSUMATORI, sempre a sinistra clicchiamo su COME VERIFICARE I PROPRI DATI.
  3. Spostiamoci con il cursore verso il centro e clicchiamo su INVIA LA TUA RICHIESTA A CRIF, si aprirà quindi un modulo da riempire con i nostri dati o i dati della società o azienda, cosa che dovremmo scegliere sulla prima pagina del modulo in basso a destra, in caso di noi stessi clicchiamo su PERSONA.
  4. Selezioniamo la prima voce mettendo una spunta, ovvero Chiedo di conoscere i miei dati Crif, e clicchiamo in basso su CONTINUA, riempiamo ora tutti i campi con i noctri dati,
    infine ci viene chiesto come ricevere la risposta, se possibile inseriamo via mail, in quanto molto più veloce e completamente gratuita.
  5. Clicchiamo su continua e si aprirà il modulo che dobbiamo stampare, lo facciamo lo firmiamo
    e insieme ad una copia del documento e codice fiscale la scansioniamo e via mail la iviamo a info.consumatori@crif.com.
    Il gioco è fatto non dobbiamo far altro che aspettare una decina di giorni e controllare di frequente la nostra mail.

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
di robertamancy

Commenti dal 1 al 1
(1)

Vincenzo domenica, 28 novembre 2010

Dottore in Economia

Buono a sapersi per capire anche se un'azienda non ha segnalato per bene come doveva fare. Per evitare di avere imprevisti visto che per cancellazioni di errori passa molto tempo. Un servizio davvero utile. Complimenti vivi per il servizio.

n° 1
Non ci sono articoli correlati per questo articolo
da

Soldi Online

Piazza Affari, prevalgono le vendite

Piazza Affari, prevalgono le vendite

In calo i bancari, dove spicca la flessione di Monte ndei Paschi di Siena. In rialzo, invece, Enel. Focus su ENI, che oggi ha staccato l’acconto sul dividendo Continua »

da

Soldi e Lavoro

Come cambierebbe l'articolo 18

Come cambierebbe l'articolo 18

"Se uno modifica l'articolo 18 può chiamarsi come vuole: non è che mi arrabbio se lo fa Sacconi e sono contento se lo fa Renzi. Non ho mai vissuto un'emergenza così grave" Continua »