NAVIGA IL SITO

IGD SIIQ, i target al 2027

IGD SIIQ ha presentato le linee guida del piano industriale per il triennio 2025-2027, che sarà definito entro la fine del 2024

di Redazione Soldionline 4 lug 2024 ore 13:32

gruppoigdIl consiglio di amministrazione di IGD SIIQ ha presentato le linee guida del piano industriale per il triennio 2025-2027, che sarà definito entro la fine del 2024

 

Nel dettaglio, avrà tre obiettivi principali:

  • mantenere un portafoglio di asset strutturalmente moderni e attrattivi tanto per i visitatori, quanto per i tenant, in modo da favorire il raggiungimento degli obiettivi commerciali;
  • supportare la trasformazione dei centri commerciali in ecosistemi innovativi, anche attraverso investimenti in ambito tecnologico e digitale;
  • ridurre la carbon footprint del portafoglio, con interventi mirati al contenimento dei consumi energetici e delle emissioni.

 

Il piano include anche una strategia di dismissioni e asset rotation, con cessioni per un totale potenziale di 100-120 milioni di euro.

In particolare, IGD SIIQ punta a proseguire il percorso di dismissioni identificato nel piano industriale 2022-2024 (che ha già visto la cessione di un portafoglio immobiliare ad aprile 2024) lavorando ora sui target costituiti dal portafoglio rumeno e dai tre terreni ancora da sviluppare nell’ambito del Progetto Porta a Mare di Livorno.

IGD SIIQ ha precisato che le cessioni saranno finalizzate in via prioritaria alla riduzione dell’indebitamento ma, subordinatamente al rafforzamento della struttura finanziaria e al concretizzarsi di opportunità di investimento accrescitive di valore, il management intende valutare una strategia di asset rotation volta a mantenere le dimensioni e la capacità di generare flussi di cassa.

A questo proposito, IGD SIIQ ha già avviato le consultazioni di banche/investitori per rifinanziare anticipatamente le prossime scadenze (concentrate sull’anno 2027), così da avere una dinamica di rimborsi più diluita nel tempo e con minori concentrazioni, che sia anche più coerente con i flussi di cassa previsti.

Per raggiungere questi obiettivi sono allo studio diverse opzioni operative, tra cui gli strumenti del sistema bancario tradizionale (quali i mutui ipotecari amortizing), potendo fare leva sul portafoglio di unencumbered asset ad oggi disponibile.

 

Inoltre, IGD SIIQ si adopererà per cercare di mantenere un rating in area investment grade, che consenta al gruppo di cogliere occasioni di rifinanziamento a costi più contenuti che si presentassero nei prossimi anni.

Infine, il management punta a tornare a distribuire il dividendo.

Tutte le ultime su: igd siiq
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.