NAVIGA IL SITO
Home » esperto risponde » Fisco e tasse » Quali tasse gravano sui risparmi?

Quali tasse gravano sui risparmi?

Le tasse che gravano sui risparmi sono solamente di due tipi: l’imposta di bollo e la ritenuta fiscale sulle plusvalenze.

di Lucio Sgarabotto 14 mag 2013 - ore 12:51
Buongiorno. Sono un giovane risparmiatore che vorrebbe capire meglio le tasse e le imposte attuali che pesano su un conto corrente. Ad esempio, per il fatto di detenere dei fondi comuni e titoli azionari di aziende italiane, che tasse e imposte si pagherebbero? E per una giacenza sul conto corrente superiore a 10.000 euro? La confusione deriva dal fatto che talora per certi periodi dell’anno ho un aggravio sul conto corrente in termini di tasse: per superamento periodo redicontato?

Può gentilmente spiegarmi quando sono le scadenze periodiche per questi conteggi e il calcolo che le determina come esempio, oltre ad una sintesi di tutte le tasse e imposte che gravano su fondi, azioni, e conto corrente?

Grazie
Cordiali saluti


RISPOSTA - Le tasse che gravano sui risparmi sono solamente di due tipi:

1) L’imposta di bollo che a partire dal 2013 incluso è pari allo 0,15% del valore medio di giacenza (da questa imposta sono però, ad esempio, escluse le polizze vita a scopo pensionistico); per conti correnti e libretti di risparmio con giacenza media sopra i 5.000 euro è dovuta l’imposta di bollo in misura fissa pari a 34,20 euro all’anno, si è esentati dall’imposta se, complessivamente, tenendo conto di tutti i rapporti presso lo stesso intermediario la giacenza media è inferiore ai 5.000 euro.

LEGGI ANCHE: Imposta di bollo sulle attività finanziarie: riepilogo a fine 2012

2) La ritenuta fiscale sulle plusvalenze, pari al 20% del rendimento ottenuto tranne nel caso di titoli di stato e assimilati per i quali la tassazione è pari al 12,5%.

La ritenuta sulle plusvalenze si paga solo al momento del loro realizzarsi, mentre l’imposta di bollo ogni qualvolta viene inviata la rendicontazione ed è proporzionale alla giacenza media del periodo rendicontato.

Nel suo caso, per una giacenza media del conto corrente superiore a 10.000 euro nel 2013 pagherà un’imposta di bollo pari a 34,20 euro.

LEGGI ANCHE: La tassazione delle rendite finanziarie e degli strumenti finanziari


Lucio Sgarabotto

Vai alla pagina degli Esperti
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.