NAVIGA IL SITO
Home » esperto risponde » Come risparmiare » Energia elettrica: qual è la tariffa più conveniente?

Energia elettrica: qual è la tariffa più conveniente?

Consumo circa 3900 kwh all'anno, il 25% dalle 8 alle 19 ed il restante 75 % dalle 19 alle 8.

di Andrea Manfredi 5 mar 2012 ore 16:51
Domanda - Volevo sapere se potete consigliarmi su quale piano tariffario di quale compagnia potrebbe fare per me, consumo circa 3900 kwh all'anno, il 25% dalle 8 alle 19 ed il restante 75 % dalle 19 alle 8. Grazie e scusate il disturbo
 
Risposta - Di seguito le segnalo le offerte più convenienti per la fornitura di energia elettrica della sua abitazione, selezionate con l’aiuto del servizio di confronto energia di SuperMoney in base ai dati da lei forniti.

Le offerte più convenienti risultano essere:
•    Edison Web Luce di Edison Energia (costo annuo stimato pari a 813,67€)
•    E-light bioraria di Enel Energia (costo annuo stimato pari a 816,32 €)
•    Family Energia Trenta di Trenta (costo annuo stimato pari a 822,95€)

I costi stimati sono soggetti a revisione trimestrale, poiché comprendono elementi di costo soggetti a modifiche come stabilito dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas.

Un cordiale saluto
Andrea Manfredi
Vai alla pagina degli Esperti

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: bolletta luce
da

SoldiOnline.it

Discreto rialzo per il FTSEMib

Discreto rialzo per il FTSEMib

Giornata nervosa per i bancari. Pesante ribasso per alvatore Ferragamo dopo la bocciatura di Kepler Cheuvreux. Mondo TV anche oggi non riesce a fare prezzo Continua »

da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »