NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » Tariffe » Aeeg, da gennaio più controlli su luce e gas

Aeeg, da gennaio più controlli su luce e gas

Dal primo gennaio 2012 entrerà in vigore un nuovo sistema di monitoraggio della vendita di elettricità e gas ai privati da parte dell’Autorità Garante per l’Energia. In questo modo si garantisce una maggiore trasparenza e un più alto grado di “consumer satisfaction”.

di Gaia Passi 24 nov 2011 - ore 10:21
Non è semplice, per i consumatori, orientarsi tra le tante offerte di luce e gas presenti sul libero mercato dell’energia: il rischio è di rimanere intrappolati in contratti poco chiari o di scegliere una tariffa poco adatta ai propri consumi. Per offrire maggiore trasparenza agli utenti, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg) ha annunciato l’introduzione, con l’anno nuovo, di un sistema di monitoraggio più efficace sulla vendita di luce e gas alle famiglie e ai piccoli clienti: l’obiettivo è verificare che il mercato funzioni in modo efficiente, che le regole sulla concorrenza siano rispettate e che i clienti siano soddisfatti del servizio.

I controlli partiranno il primo gennaio 2012 attraverso il Testo Integrato Monitoraggio Retail, un nuovo sistema di raccolta dei dati per “monitorare con regolarità e in modo sistematico il funzionamento della vendita di energia elettrica e di gas alle famiglie e ai clienti di piccole dimensioni, il grado di apertura, la concorrenzialità e la trasparenza del mercato, nonché il livello di partecipazione e di soddisfazione dei clienti finali”, come specifica Aeeg in una nota.
Aeeg provvederà entro il 23 dicembre ad indicare i soggetti (venditori al dettaglio e imprese di distribuzione) che dovranno inviare all’Authority i dati richiesti per il monitoraggio. “Il provvedimento costituisce un primo tassello nell'attività di razionalizzazione e semplificazione avviata dall'Autorità per assicurare la raccolta delle informazioni necessarie per un'efficace azione regolatoria”, ha spiegato Aeeg. Un Rapporto annuale raccoglierà tutti i dati ottenuti, che saranno aggiornati con cadenza trimestrale per seguire da vicino l'evoluzione del mercato energetico e il grado di soddisfazione degli utenti.

Chi non è contento del proprio fornitore di energia può sempre rivolgersi alla concorrenza: spesso cambiare venditore è il modo migliore per risparmiare sulle bollette. Il passaggio ad un nuovo operatore è semplice e gratuito: è sufficiente scegliere l’offerta più vantaggiosa e stipulare un nuovo contratto. Per avere una panoramica sulle offerte di luce e gas più interessanti, è possibile utilizzare il servizio di confronto energia di SoldiOnline e SuperMoney, che permette di valutare le tariffe di elettricità e gas di numerosi operatori come Enel Energia, Eni, Edison, Sorgenia e molti altri. In questo modo ognuno può scegliere l’offerta migliore in base ai propri consumi e tagliare così i costi in bolletta.


Forse ti può interessare anche:

In Italia l’energia costa più che in Ue: colpa dei balzelli sulle bollette

Risparmio energetico: pannelli solari sul tetto per tagliare le bollette

Risparmio energetico: gli ecoquartieri

Risparmio energetico: una piccola guida


Gaia Passi
TUTTI GLI ARTICOLI SU: risparmio energetico , tariffe

da

Soldi Online

Milano anche oggi positiva. Banche nervose

Milano anche oggi positiva. Banche nervose

Monte dei Paschi di Siena ha chiuso la seduta in ribasso, mentre la Popolare di Milano ha registrato un forte progresso. Molto bene anche Luxottica Continua »

da

Soldi e Lavoro

Decontribuzione per i neoassunti a tempo indeterminato

Decontribuzione per i neoassunti a tempo indeterminato

Allo stato attuale, il taglio dei contributi per i nuovi assunti a tempo indeterminato avrà un tetto: 6.200 euro all'anno. Calcoli sulla decontribuzione per i neoassunti a tempo indeterminato Continua »