NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » Tariffe » Aeeg, da gennaio più controlli su luce e gas

Aeeg, da gennaio più controlli su luce e gas

Dal primo gennaio 2012 entrerà in vigore un nuovo sistema di monitoraggio della vendita di elettricità e gas ai privati da parte dell’Autorità Garante per l’Energia. In questo modo si garantisce una maggiore trasparenza e un più alto grado di “consumer satisfaction”.

di Gaia Passi 24 nov 2011 - ore 10:21
Non è semplice, per i consumatori, orientarsi tra le tante offerte di luce e gas presenti sul libero mercato dell’energia: il rischio è di rimanere intrappolati in contratti poco chiari o di scegliere una tariffa poco adatta ai propri consumi. Per offrire maggiore trasparenza agli utenti, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg) ha annunciato l’introduzione, con l’anno nuovo, di un sistema di monitoraggio più efficace sulla vendita di luce e gas alle famiglie e ai piccoli clienti: l’obiettivo è verificare che il mercato funzioni in modo efficiente, che le regole sulla concorrenza siano rispettate e che i clienti siano soddisfatti del servizio.

I controlli partiranno il primo gennaio 2012 attraverso il Testo Integrato Monitoraggio Retail, un nuovo sistema di raccolta dei dati per “monitorare con regolarità e in modo sistematico il funzionamento della vendita di energia elettrica e di gas alle famiglie e ai clienti di piccole dimensioni, il grado di apertura, la concorrenzialità e la trasparenza del mercato, nonché il livello di partecipazione e di soddisfazione dei clienti finali”, come specifica Aeeg in una nota.
Aeeg provvederà entro il 23 dicembre ad indicare i soggetti (venditori al dettaglio e imprese di distribuzione) che dovranno inviare all’Authority i dati richiesti per il monitoraggio. “Il provvedimento costituisce un primo tassello nell'attività di razionalizzazione e semplificazione avviata dall'Autorità per assicurare la raccolta delle informazioni necessarie per un'efficace azione regolatoria”, ha spiegato Aeeg. Un Rapporto annuale raccoglierà tutti i dati ottenuti, che saranno aggiornati con cadenza trimestrale per seguire da vicino l'evoluzione del mercato energetico e il grado di soddisfazione degli utenti.

Chi non è contento del proprio fornitore di energia può sempre rivolgersi alla concorrenza: spesso cambiare venditore è il modo migliore per risparmiare sulle bollette. Il passaggio ad un nuovo operatore è semplice e gratuito: è sufficiente scegliere l’offerta più vantaggiosa e stipulare un nuovo contratto. Per avere una panoramica sulle offerte di luce e gas più interessanti, è possibile utilizzare il servizio di confronto energia di SoldiOnline e SuperMoney, che permette di valutare le tariffe di elettricità e gas di numerosi operatori come Enel Energia, Eni, Edison, Sorgenia e molti altri. In questo modo ognuno può scegliere l’offerta migliore in base ai propri consumi e tagliare così i costi in bolletta.


Forse ti può interessare anche:

In Italia l’energia costa più che in Ue: colpa dei balzelli sulle bollette

Risparmio energetico: pannelli solari sul tetto per tagliare le bollette

Risparmio energetico: gli ecoquartieri

Risparmio energetico: una piccola guida


Gaia Passi
TUTTI GLI ARTICOLI SU: risparmio energetico , tariffe

da

Soldi Online

MPS, l'aumento di capitale sarà di 5 miliardi di euro

MPS, l'aumento di capitale sarà di 5 miliardi di euro

La decisione della banca è coerente con la necessità di adeguare i propri indicatori patrimoniali ai migliori standard di mercato. Confermata la presenza di un consorzio di garanzia Continua »

da

Soldi e Lavoro

I falsi lavoratori autonomi secondo la Cisl

I falsi lavoratori autonomi secondo la Cisl

Secondo la Cisl continuano ad aumentare i casi in cui prestazioni da lavoro dipendente vengono camuffate da lavoro autonomo. In un'infografica i dati sui probabili falsi lavoratori autonomi in Italia Continua »