NAVIGA IL SITO
Home » Notizie » Assicurazioni Auto » Guidatori del Sud: meno incidenti ma polizze auto più care

Guidatori del Sud: meno incidenti ma polizze auto più care

Un’indagine condotta da SuperMoney sfata il luogo comune del guidatore del Sud spericolato sulle strade. Lo studio mostra che gli automobilisti del Mezzogiorno fanno in realtà meno incidenti di quelli del Nord e del Centro, ma continuano a essere tartassati con tariffe Rca salatissime.

di Gaia Passi 11 mag 2012 - ore 16:33
Non è un segreto che al Sud Italia le polizze auto sono ben più care che al Nord. La colpa, però, non è degli automobilisti indisciplinati, come si potrebbe pensare: un’analisi condotta da SuperMoney, portale leader in Italia per il confronto di preventivi assicurazione auto, mostra infatti che nell’ultimo quinquennio i guidatori residenti al Sud hanno provocato meno incidenti di quelli che vivono nel Nord e nel Centro. Come si spiega questa contraddizione?

Partiamo dai numeri. L’indagine SuperMoney ha preso in considerazione le richieste di preventivo (circa 100 mila) arrivate al portale nei primi quattro mesi del 2012: tra gli automobilisti del Sud, solo l’11% ha dichiarato di aver fatto un incidente con colpa negli ultimi 5 anni; più indisciplinati i guidatori del Nord, che hanno provocato un incidente nel 12,7% casi, mentre al Centro questa percentuale sale al 15,1%. Come denunciato da un altro recente studio condotto da SuperMoney, pur essendo più virtuosi, i guidatori del Sud continuano a sostenere costi assicurativi elevati, fino a tre volte superiori rispetto ai costi applicati al Nord.

Tabella 1 – Numero di sinistri provocati negli ultimi 5 anni suddivisi per area geografica

  SUD CENTRO NORD
% richieste di preventivo con incidenti 11,0% 15,1% 12,7%
Numero medio incidenti per guidatore 1,176 1,223 1,215

C’è anche un altro elemento che caratterizza le polizze del Sud: qui infatti i costo assicurativi sembrano essere più influenzati dal luogo di residenza che dalla condotta del guidatore, motivo per cui non c’è un elevata differenza tra il prezzo medio di una polizza in presenza o in assenza di incidenti. Chi non dichiara alcun sinistro negli ultimi 5 anni paga in media 1.456 €, contro i 1.565 € (+6,37%) di chi dichiara almeno un sinistro nei 5 anni precedenti. Nelle altre zone d’Italia i costi delle polizze variano più sensibilmente in base alla sinistrosità dell’assicurato: in assenza di incidenti, il costo medio di un’assicurazione al nord è di 920 €, al Centro è di 1.119 €. Questi costi salgono rispettivamente del 13,78% e dell’11,91% in caso di incidente. In altre parole, chi riga dritto pagherà di meno, mentre chi sbaglia verrà penalizzato con costi più elevati.

Tabella 2 – Prezzo medio delle polizze auto in presenza e in assenza di sinistri

  SUD CENTRO NORD
Prezzo medio polizze senza incidenti € 1.456 € 1.119 € 920
Prezzo medio polizze con incidenti € 1.565 € 1.282 € 1.074

Incremento percentuale prezzo in presenza di incidenti +6,37% +11,91% +13,78% “I costi assicurativi variano per molti fattori: questa analisi è centrata sulla frequenza dei sinistri, che non sembra giustificare i maggiori costi imposti agli assicurati del Sud – spiega Andrea Manfredi, amministratore delegato di SuperMoney –. Non si tratta di discriminazione nei confronti del Sud, ma di un problema molto tecnico: nel valutare la rischiosità di un guidatore, viene ancora dato troppo peso al luogo di residenza rispetto ad altri fattori che sono sicuramente più difficili da considerare, ma anche maggiormente significativi. La soluzione? “Sarebbe interessante che la Corte di Giustizia Europea desse uno stimolo nuovo a tutto il settore – conclude Manfredi - non solo impendendo la tariffazione sul sesso dell’assicurato (già fatto), ma anche impendendo le differenziazioni di prezzo sulla semplice variabile geografica”.

Gaia Passi
TUTTI GLI ARTICOLI SU: rc auro , assicurazione auto

da

Soldi Online

Milano positiva: brillano Banco Popolare e Saipem

Milano positiva: brillano Banco Popolare e Saipem

Gli analisti di Banca IMI hanno confermato la visione positiva sul mercato azionario italiano nel medio periodo. In leggera flessione, invece, il Monte dei Paschi di Siena Continua »

da

Soldi e Lavoro

Decreto Lavoro: i principali provvedimenti

Decreto Lavoro: i principali provvedimenti

Apprendistato, Contratti a Termine e di Solidarietà, Contributi e Maternità. In un'infografica i principali contenuti del Decreto Lavoro, su cui il governo ha messo la fiducia nelle scorse ore Continua »