ABC Risparmio

Il Post

Raggiunti i requisiti si può attendere la pensione anche senza lavorare

Buongiorno,

avrei un dubbio che nessuno riesce a chiarirmi riguardo le finestre. A fine febbraio avrò 35 anni di contributi e compirò 61 anni il 17 aprile 2011, raggiungendo quindi quota 96. La famosa finestra di un anno mi obbliga a lavorare fino al 2013 oppure, se preferisco, posso starmene a casa in attesa della 1^ pensione che, credo, mi verrà erogata a maggio 2013? In sostanza, io desidererei rimanere a casa una volta raggiunti i requisiti.

Grazie se vorrete chiarirmi il dubbio, un saluto

 

 

Gentile signore,

cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su quanto ci ha comunicato. La Legge 247/2007 ha stabilito che nel 2011 e nel 2012 sarà possibile raggiungere il requisito pensionistico di anzianità arrivando a quota 96, a patto che l’età anagrafica minima sia di 60 anni e che l’anzianità contributiva sia almeno di 35 anni; la circolare Inps n. 60 del 15 maggio 2008 ha poi stabilito che per raggiungere la quota utile, fermi restando i limiti minimi relativi all’età anagrafica e ai contributi versati, si conteggiano anche le frazioni di anno (mesi e giorni) relativi sia all’età che all’anzianità contributiva. Alla luce di questa premessa sulla normativa vigente, lei maturerà il requisito pensionistico a marzo 2011, quando avrà un’età anagrafica di 60 anni e 11 mesi e potrà vantare 35 anni e 1 mesi di contributi, arrivando dunque a quota 96 rispettando tutte le condizioni previste; maturando il requisito di anzianità a marzo 2011, lei potrà andare in pensione dal 1 aprile 2012 (e non dal maggio 2013), cioè 12 mesi dopo la maturazione del requisito. Dal 1 aprile 2012 quindi le verrà corrisposta la pensione: dalla data in cui arriverà al requisito pensionistico (marzo 2011), fino a quella in cui riceverà la pensione (1 aprile 2012) potrà anche non lavorare e aspettare a casa, ma ovviamente nei 12 mesi in questione non percepirà né stipendio, né pensione, anche se probabilmente potrà contare sul TFR.

Restiamo a sua disposizione per ulteriori chiarimenti, e la invitiamo nel frattempo a ricontattarci su info@epas.it oppure al numero 06/4818918 per segnalarci la sua città di appartenenza: le forniremo i recapiti della sede Epas per lei più facile da raggiungere, e potrà così rivolgersi direttamente ai nostri operatori qualificati per beneficiare dei numerosi servizi di natura assistenziale e previdenziale che il patronato Epas mette a disposizione dei cittadini a titolo gratuito.

Posta le tue domande sul forum Consulenze gratuite
Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!
VN:F [1.9.8_1114]
Vota l'articolo
Gradimento: 0.0/10 (0 votes)

Articoli correlati

2 Commenti

2 risposte a “Raggiunti i requisiti si può attendere la pensione anche senza lavorare”

  1. stefania dice:

    19 feb 2011 alle 00:30

    buona sera mio padre a dicembre 2010 ha maturato 1983 settimane di lavoro ma purtoppo ha 59 anni di età e nn raggiunge il minimo di eta!!a gennaio 2011 compirà 60 anni.
    Da quanto ho capito lui maturerà la pensione a gennaio2012 ma la percepirà a gennaio 2013.
    Essendo un dipendente della società autogrill spa e lavorando da 38 anni solo facendo le notti ovvero dalle ore 22 alle ore 6 per 5 notti a settimana puo avvalersi del nuovo decreto legge sui lavori usuranti?e se si anche se nn ancora in vigore è gia il caso di fare domanda?grazie

  2. carmen dice:

    08 set 2011 alle 20:52

    sono nata il 3 gennaio 1956, il 1 aprile 2013 ho 40 anni di contributi versati.

    Avendo già compiuto 57 anni di età a gennaio 2013, maggio del 2013 posso andare in pensione o devo lavorare fino giugno 2014 ?, Mi dite quando posso andare con le nuove normative, non si capisce + niente.
    Grazie


Lascia un commento