ABC Risparmio

Il Post

Per le quote del 2013-2014 l’età anagrafica minima è 61 anni

Salve,

vi contatto perché vorrei ricevere, se è possibile, delle informazioni circa la mia situazione pensionistica. Io sono un lavoratore nato il 24 febbraio del 1953, e alla data odierna ho totalizzato 34 anni di contributi: in che modo la riforma delle pensioni interverrà sul mio diritto alla pensione? Potrò fare riferimento al sistema delle quote?

Vi ringrazio anticipatamente

 

 

 

 

Gentile lavoratore,

la riforma del sistema previdenziale, secondo quanto disposto dal decreto Legge n.78 del 31 maggio 2010 e confermato dalla Legge n.122 del 30 luglio 2010, riguarda tutti i lavoratori che matureranno il requisito pensionistico a partire dal 1° gennaio del 2011. Sulla base dei dati che ci ha comunicato, le novità contenute nel provvedimento in questione interesseranno anche lei che, come ha detto, potrà fare riferimento al meccanismo delle quote. Per maturare il requisito pensionistico lei dovrà attendere il biennio 2013-2014, quando serviranno almeno 61 anni di età, almeno 35 anni di contributi e il raggiungimento di quota 97: compiendo 61 anni a febbraio del 2014, e avendo maturato all’epoca 37  anni di contributi, raggiungerà (e supererà) la quota richiesta, per cui arriverà al requisito pensionistico. Arrivando alla maturazione del requisito a febbraio del 2014, potrà andare in pensione dal 1° marzo 2015, secondo quanto disposto dalle finestre a scorrimento introdotte dalla Legge 122/2010. Ad ogni modo, poiché sono possibili nuovi interventi legislativi in materia e il momento della pensione per lei non è vicinissimo, la invitiamo a contattarci di nuovo per avere informazioni sulle novità future.

Il Patronato Epas, al fine di garantirle un’informazione costante e per darle la possibilità di usufruire dei servizi che mettiamo a disposizione dei cittadini a titolo gratuito, la invita a contattarci su info@epas.it o al numero 06/4818918 e ad indicarci la sua città di residenza: avremo così la possibilità di indirizzarla alla sede Epas a lei più vicina.

Posta le tue domande sul forum Consulenze gratuite
Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!
VN:F [1.9.8_1114]
Vota l'articolo
Gradimento: 8.5/10 (2 votes)
Per le quote del 2013-2014 l’età anagrafica minima è 61 anni, 8.5 out of 10 based on 2 ratings

Articoli correlati

2 Commenti

2 risposte a “Per le quote del 2013-2014 l’età anagrafica minima è 61 anni”

  1. logli lido dice:

    18 feb 2011 alle 10:27

    salve!sono nato il 03-09-1955 a marzo del 2014 avrò 58,6 anni e maturerò 40 anni di contributi di cui(26 inps e 16 enpals)premetto che dal 1 luglio 1974 al 31 ottobre 1983
    ho lavorato nei tre turni: mattino,sera, notte. tale lavoro e da considerare usurante? e quando potrò andare in pensione grazie, saluti.

  2. conti stefano dice:

    15 ago 2011 alle 16:08

    salve, sono nato il 24-02-1953,nel 2011 ho raggiunto 35 anni di contributi come dpendente dell’industria farmaceutica,con la nuova legge quando potrò andare in pensione?

    distinti saluti

    Stefano Conti


Lascia un commento