ABC Risparmio

Il Post

Ripartizione spese rifacimento impianto ascensore

Sarei grata se mi aiutasse a risolvere il seguente problema: le spese di rifacimento impianto ascensore e relativo adeguamento a norma CEE, con probabile sostituzione di cabina, vanno ripartite in che modo? I proprietari dei garage con accesso immediato al condominio e i proprietari dei magazzini seminterrati devono essere ricompresi nella ripartizione della relativa spesa? In attesa di celere risposta, la ringrazio cordialmente.

Signora Claudia, buonasera.
In quest’occasione, gentilissima signora, i condomini utenti dell’ascensore pretendono, altrimenti non avrebbe posto il quesito, che, in base alla norma generale, partecipino alla spesa di ricostruzione anche i condomini NON utenti dell’ascensore, ovvero quelli da lei enunciati; la giurisprudenza NON si è mai pronunciata con CHIAREZZA sull’obbligo o meno dei condomini NON utenti di partecipare alle spese di ricostruzione dell’impianto, nonostante il disposto dell’art. 1124 del codice civile, che esclude la loro partecipazione, ma diverse sentenze dei Tribunali, quali quello di Milano, di Bologna, di Parma e di Taranto, città dalla quale le scrivo, hanno affermato che i condomini NON utenti, in mancanza di regole riportate in un regolamento di condominio contrattuale, debbono partecipare alle spese di ricostruzione, qualora sia inconfutabilmente DIMOSTRATO che l’ascensore serva per accedere a parti comuni di cui tutti i condomini hanno diritto di usare, come, per fare un esempio, un terrazzo comune regolarmente praticato da tutti.

Diversamente, se è pur vero che le spese devono essere comunque ripartite per tabella millesimale di proprietà e non per tabella ascensore, è altrettanto vero che, in questo caso specifico, l’amministratore è tenuto a riparametrare la tabella.

Riparametrare significa dividere la spesa complessiva sostenuta per la sommatoria dei millesimi di tutti i condomini che concorreranno alla spesa e il quoziente ottenuto, si moltiplicherà per i millesimi di proprietà di ogni condomino fruitore, in questo modo saranno esclusi coloro i quali non hanno nulla in comune con l’impianto.
Cordiali saluti
Geom. Oreste TERRACCIANO

Posta le tue domande sul forum Consulenze gratuite
Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!
VN:F [1.9.8_1114]
Gradimento: 0.0/10 (0 voti)

Articoli correlati

3 Commenti

3 risposte a “Ripartizione spese rifacimento impianto ascensore”

  1. dancin dice:

    20 ott 2011 alle 15:51

    Buonasera.
    Ho una domanda aggiuntiva su questo tema: supponiamo che l’ascensore che deve essere sostituito sia utilizzato da tutti i condomini in quanto ogni appartamento ha la cantina nel sottotetto e dunque ogni condomino si serve dell’ascensore per accedere al proprio locale.
    Mi pare di comprendere che in questo caso la ripartizione sia da effettuarsi tra tutti i condomini, in base ai millesimi della abitazione di ognuno di essi.
    La domanda è: se tra tutti i condomini, alcuni (solo alcuni) hanno la proprietà di un garage privato situato al piano terra ed “indipendente” dall’ascensore (quindi non è situato ad esempio in un seminterrato raggiunto e servito dall’ascensore), i millesimi corrispondenti al garage devono essere sommati a quelli dell’appartamento nel conto della ripartizione della spesa da sostenere per la sostituzione dell’ascensore?

    La ringrazio molto.

  2. Bruno Salgarello dice:

    23 apr 2012 alle 21:46

    Gentile geom. Terracciano,

    Circa 8 anni fa, ho vinto la causa da me promossa contro TUTTI gli altri 24 condomini del mio stabile per poter installare a mie spese l’ascensore. Successivamente ho concesso l’utilizzo dell’ascensore a due condomini che me ne hanno fatto richiesta, vendendo la relativa quota ad un costo da loro accettato, pari al totale da me speso (rivalutato in base al costo della vita) diviso per 7, ovvero diviso per i potenziali condomini interessati.
    Ognuno dei due condomini ha quindi pagato un settimo del costo (rivalutato) dell’ascensore. Oggi vorrebbe aggiungersi un terzo condomino, ma non accetta la suddivisione così come io ho illustrato sopra.
    Quali sono le regole CERTE in questi casi?

    Grazie molte per una risposta urgente.
    Bruno Salgarello

  3. Anna dice:

    13 mar 2013 alle 15:25

    Gentile geometra Terracciano,
    io abito al 2 piano di uno stabile di 4 piani insieme ad un’altra inquilina. Al primo piano abita un’altra inquilina. La nostra padrona di casa, proprietaria dello stabile abita al 3 e 4 piano. Nello stabile c’è un ascensore che noi inquilini usiamo solo per uscire, invece la proprietaria lo usa per tutti i spostamenti della giornata da un piano all’altro da quando si alza a quando va a letto. Le spese per la pulizia della scala e per l’ascensore vengono ripartite in parti uguali. E’ giusto questa ripartizione, o la padrona di casa spetta qualcosa in più? Se si guasta l’ascensore a chi aspetta la spesa?


Lascia un commento