ABC Risparmio

Il Post

Quale contratto di affitto mi consiglia?

Nel 2008 ho acquisto una casa uso abitazione, siccome mi vorrei trasferire a casa del mio ragazzo posso affittarla anche se c’è ancora un mutuo in corso? a quali agevolazioni devo rinunciare? e poi ancora, mio padre dice che oggi con la crisi economica è molto pericoloso affittare casa perché molti affittuari sono insolventi, quali garanzie ci sono per chi decide di affittare casa? quali sono i pagatori migliori e più sicuri? la ringrazio per il suo aiuto (è una situazione abbastanza importante da risolvere per me) grazie mille

Gentile lettrice, buona sera.

Le dico subito che la casa, anche se prima, la può dare in locazione.

Naturalmente dovrà dichiarare nella sua denunzia dei redditi il reddito da fabbricato, non potrà più beneficiare della detrazione del 19% degli interessi del mutuo e dovrà pagare nuovamente l’I.C.I., ammesso che lei abbia la residenza anagrafica in essa.

Le preoccupazioni espresse da suo padre hanno un fondamento, ma se si prendono le opportune precauzioni, tutto può essere ridimensionato:

-        Contratto transitorio, possibilmente, della durata temporale massima di 18 mesi, arredando la casa con l’indispensabile.

purtroppo è una spesa da sostenere se la casa è vuota, diversamente si può lasciare l’arredamento esistente, magari integrando ciò che manca per renderla confortevole.

-        Contratto da stipulare solo a locatari muniti di regolare BUSTA PAGA

-        Meglio giovani lavoratori senza una famiglia al seguito.

Si può anche affittare a stanza, si può ricavare un reddito maggiore.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Posta le tue domande sul forum Consulenze gratuite
Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!
VN:F [1.9.8_1114]
Gradimento: 0.0/10 (0 voti)

Articoli correlati

1 Commento

Una risposta a “Quale contratto di affitto mi consiglia?”

  1. antonio dice:

    14 dic 2011 alle 08:13

    Salve, vorrei una risposta al mio quesito. Io e’ mia moglie abbiamo acquistato casa con i vantaggi come prima casa, l’abbiamo venduto prima di cinque anni e’ riaquistato entro un’anno dalla vendita. La data del secondo acquisto e’ marzo 2009, abbiamo avuto il credito di imposta piu’ abbiamo portato la residenza. Vogliamo saper se’ si puo’ affittare, se si, in che sanzioni ricorriamo portando la nostra residenza in un’altro comune, perche’ l’inquilino vuole portarci la residenza. distinti saluti


Lascia un commento