ABC Risparmio

Il Post

Modulistica per risoluzione contratto locazione

Gentilissimo, devo andare all’Agenzia delle Entrate per consegnare il modello 69 e F24 perla risoluzione del contratto di locazione (vado io al posto della proprietaria che non può con delega).

Se la data di risoluzione che abbiamo indicato nel modello 69 è il 01/09/2012 e l’ultima ricevuta dell’affitto che mi ha fatto arriva fino all’08/09/2012 può essere un problema (lei sul contratto ovviamente paga le tasse io non ho scaricato nulla). La data del primo sett è per noi più comoda per i futuri contratti ma non vogliamo commettere infrazioni! Eventualmente possiamo mettere 01/09/2012 anche sulla ricevuta con la stessa cifra? Grazie mille

Gentile lettrice, buon giorno. In caso di cessione o risoluzione del contratto l’imposta di registro va pagata anche quando il contratto si risolve (disdetta anticipata) entro 30 giorni con consegna, nei 20 giorni successivi, dell’attestato di versamento all’ufficio dove era stato registrato il contratto.

Se la risoluzione avviene gratuitamente (senza pagamento di un corrispettivo) l’imposta si paga nella misura fissa di 67,00 €.

Se la risoluzione non è gratuita, l’imposta e’ dovuta in misura percentuale per il 2% dei canoni residui, con minimo di 67,00 €.

In caso di risoluzione anticipata, se è stata versata l’imposta per l’intera durata del contratto si ha diritto al rimborso delle annualità successive a quella in corso.

Il pagamento avviene con modello F23, codici tributo 113T per la risoluzione, quindi questi i documenti da portare all’Agenzia delle Entrate: Modello F23, dal quale risulta il versamento di 67,00 € e i dati di riferimento del contratto (n° di registrazione, data…)
Cordialità

Geom. Terracciano

Posta le tue domande sul forum Consulenze gratuite
Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!
VN:F [1.9.8_1114]
Gradimento: 7.0/10 (1 voto)
Modulistica per risoluzione contratto locazione, 7.0 out of 10 based on 1 rating

Articoli correlati

2 Commenti

2 risposte a “Modulistica per risoluzione contratto locazione”

  1. salvo dice:

    18 set 2012 alle 22:35

    salve, mi rivolgo a lei per avere un aiuto.
    io e la mia compagna, CERCAVAMO UNA CASA IN AFFITTO ARREDATA, abbiamo trovato su internet, una casa in affitto con la dicitura ARREDATA, in buone condizioni,
    ACCESSORIATA e tenuta in ottime condizioni.
    abbiamo contattato il proprietario, il quale ha confermato quello che era scritto in internet.
    abbiamo pattuito il prezzo per telefono.
    lavorando fuori dalla regione dove la casa stessa è ubicata, la mia compagna è partita in aereo per vederla e firmare il contratto, premetto che nel frattempo io ho versato la meta di quello che mi veniva richiesto.
    arrivata a destinazione, invece del proprietario, arriva la sorella, accompagna la mia compagna a vedere la casa con il buio, sopresa non c’era nemmeno la luce, gli fa firmare i contratto praticamente al buio asserendo che andava di fretta per via dei bambini lasciati soli.
    le lascio immaginare al mattino cosa si è trovata davanti agli occhi la mia compagna. intanto una puzza di cani, mobili vuoti, e trabballanti spaccati in pi’ punti e con gli sportelli che cadono solo a toccarli, mura sporche e rovinate, pavimenti dove le mattonelle sono a macchia di leopardo, lavatrice con una visone da fogne comunali, fili che pendono, porte rotte e morsicate da cani. e spazzatura ovunque, può immaginare lo stato d’animo considerando che avremmo dovuto portarci due bambini la dentro,
    mi aggiorna piangendo di quello che aveva visto e comincia il tran tran delle telefonate al proprietario ( tra l’atro abita fuori Italia), il gas chiuso, la corrente elettrica chiusa, insomma chi piu ne ha piu metta. poi doveva essere arredata, nemmeno un bicchiere o una posata, niente di niente, dopo 6 sei arrivo io e constato che la casa in effetti è un disastro, chiamo il proprietario per chiarimenti, e cosa mi risponde? che abbiamo firmato un contratto, (di notte senza luce e nemmeno con la sua presenza alla firma, ma sua sorella con un contratto gia firmato ed inviato via fax da lui). Gli chiedo il certificato di agibita’ e abitabilità e questo fa finta di niente anzi incalza che vuole il resto pattuito, premetto e con oggi che scrivo sono 13 gioni che questo contratto è firmato anzi scrittura privata e transitoria pure, ad oggi abbiamo sostenuto le spese di riallaccio, luce e gas, i bambini sono dovuti rimanere con i nonni per la totale mancanza di igiene in questa (casa). come ci dobbiamo comportare e a chi rivogersi per avere un minimo di giustizia.
    tra l’altro i vicini sono stati di grande aiuto, soprattutto la prima sera con la mia compagna e hanno confermato che di cani effettivamente ne erano stati e parecchi pure, e che con questo tipo tutti hanno avuto problemi.
    ci aiuti Lei per cortesia. vorrei sapere se questo contratto (tra l’altro registrato di sicuro)lo posso ritenere valido o è fasullo e chiamarlo ai danni.
    grazi e mi scusi per lo sfogo.

  2. salvo dice:

    18 set 2012 alle 22:37

    correggo non registrato di sicuro
    il contratto


Lascia un commento