NAVIGA IL SITO
Home » guide » Pensioni e Tfr » Naspi 2015: il nuovo sussidio Inps per la disoccupazione

Naspi 2015: il nuovo sussidio Inps per la disoccupazione

Il nuovo sussidio per la disoccupazione NASPI entrerà in vigore il 1° maggio 2015. Una breve guida per capire chi potrà accedervi, per quanto tempo e calcolare l’ammontare dell’assegno

di Marco Delugan 27 mag 2015 - ore 17:41

E' la nuova indennità per la disoccupazione approvata con il Jobs Act. Si chaima Naspi ed è entrata in vigore il 1° maggio 2015, dopo che l'Inps ha diramato (il giorno prima) le istruzioni operative per la sua applicazione. Naspi sta per Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego.

Le norme attuative sono state stabilite dal D.Lgs 22/2015 del 7 marzo 2015 che ha ridefinito il sistema degli ammortizzatori sociali. Nel decreto, oltre alla NASPI, vengono definite altre misure, come ASDI e DIS-COLL.

Il progetto generale del Jobs Act, che ha aumentato la flessibilità in entrata - ma anche in uscita - nel mercato del lavoro prevedeva la definizione di nuovi sussidi per la disoccupazione che andassero a coprire fasce di lavoratori non ancora protette e venisse gradualmente legato alla partecipazione a forme di riconversione professionale.

LEGGI ANCHE: Il Jobs Act approvato dalla Camera

NASPI INPS 2015: REQUISITI
I requisiti per poter accedere al nuovo sussidio per la disoccupazione sono i seguenti:

1) essere stato assunto come dipendente e trovarsi in una condizione di disoccupazione involontaria, non essersi cioè dimesso spontaneamente, a meno di dimissioni per giusta causa o di accordo aziendale per la fuoriuscita consensuale in caso di esuberi;

2) avere almeno 13 settimane di contribuzione Inps negli ultimi 4 anni;

3) avere lavorato almeno 30 giorni nell’anno precedente.

Riguardo ai requisiti per poter ricevere l’indennità di disoccupazione, nel decreto attuativo D.Lgs 22/2015 si legge anche:

[…] con previsione di obblighi di partecipazione alle iniziative di attivazione proposte dai servizi competenti.

Tali obblighi non sono però ancora stati definiti nel dettaglio.

GLI ESCLUSI DA NASPI INPS 2015
Sono esclusi dal sussidio NASPI i dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni e gli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato perché tutelati da altri ammortizzatori sociali.

NASPI INPS 2015: COME PRESENTARE LA DOMANDA
La domanda dovrà essere presentata entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro, e ci sono tre possibili canali che si possono seguire:

1) dal sito internet www.inps.it, se in possesso del PIN, comunque richiedibile dal sito stesso;
2) tramite patronato, e l'assistenza in questo caso è gratuita
3) tramite Contact Center Integrato Inps Inail

a) da rete fissa, chiamare 803 164, il servizio è gratuito
b) da cellulare, chiamare 06 164 164, in questo caso i costi dipendono dalle tariffe decise dal proprio gestore.

NASPI INPS 2015: CALCOLO
Il calcolo dell’ammontare dell’assegno di disoccupazione non è dei più semplici. Il primo passo è calcolare lo stipendio lordo settimanale medio degli ultimi quattro anni. Un volta eseguito questo calcolo, il risultato lo si deve moltiplicare per 4,33.

A questo punto bisogna tenere a mente la soglia di 1.195 euro lordi.

Se la moltiplicazione dello stipendio settimanale medio per 4,33 non supera i 1.195 euro (si ragiona sempre su cifre lorde), allora l’assegno NASPI sarà pari al 75% di questa cifra.

Se invece è superiore a 1.195 euro, l’assegno sarà pari al 75% di 1.195 euro più il 25% calcolato sulla parte che va oltre 1.195 euro.

Non si potrà però percepire più di 1.300 euro lordi.

Entrambe le soglie – 1.195 euro per il calcolo dell’importo e il massimale di 1.300 - verranno rivalutate ogni anno in base alla variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati intercorsa nell’anno precedente.

Dal primo giorno del quinto mese di fruizione, l'assegno si ridurrà del 3% al mese.

NASPI INPS 2015: DURATA
L’assegno di disoccupazione Naspi è previsto per un periodo pari alla metà delle settimane lavorate negli ultimi quattro anni. La durata massima non può suoperare i 24 mesi 24 mesi.

Non sono previste durate diverse in base all’età.

LEGGI ANCHE: Domanda di disoccupazione NASpI: requisiti, importo e durata per il 2017

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

Soldi Online

Il FTSEMib fallisce l'assalto ai 24mila punti

Il FTSEMib fallisce l'assalto ai 24mila punti

Chiusura negativa per Fiat Chrysler Automobiles, dopo che in mattinata aveva superato per la prima volta nella storia quota 20 euro. Giornata incerta per i bancari Continua

da

Soldi e Lavoro

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Circa 10 euro come paga oraria minima per tutti i lavoratori dipendenti non coperti dai CCNL. Il salario minimo legale è uno dei punti più importanti del progremma del PD Continua »