NAVIGA IL SITO
Home » guide » Pensioni e Tfr » Come si calcola la pensione: il sistema misto

Come si calcola la pensione: il sistema misto

Per i lavoratori che alla data del 31/12/1995 hanno maturato meno di 18 anni di contributi il risultato dipenderà dalla somma di due quote

di Jonathan Figoli 5 nov 2009 - ore 17:29
Articolo a cura di ProfessioneFinanza.com

I lavoratori che alla data del 31/12/1995 hanno maturato meno di 18 anni di contributi versati sono interessati dal sistema di calcolo definito “misto” in quanto la loro prestazione pensionistica deriverà dalla somma di una quota A e di una quota B. La quota A è calcolata moltiplicando la base pensionabile, calcolata come media delle ultime dieci retribuzioni lorde (ultimi 15 redditi per i lavoratori autonomi) ottenute immediatamente prima dell’entrata nell’età della pensione (e non negli anni pre 1995), moltiplicata sia per i 0-18 anni maturati prima del 31/12/1995 che per le aliquote proprie del sistema retributivo. La quota B è calcolata esattamente con lo stesso metodo del sistema contributivo ma considerando esclusivamente i contributi versati dopo il primo gennaio 1996.


Jonathan Figoli
Jonathan.Figoli@professionefinanza.com
http://www.professionefinanza.com/
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: pensioni , pensione pubblica , calcolare la pensione
da

Soldi Online

Il FTSEMib fallisce l'assalto ai 24mila punti

Il FTSEMib fallisce l'assalto ai 24mila punti

Chiusura negativa per Fiat Chrysler Automobiles, dopo che in mattinata aveva superato per la prima volta nella storia quota 20 euro. Giornata incerta per i bancari Continua

da

Soldi e Lavoro

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Circa 10 euro come paga oraria minima per tutti i lavoratori dipendenti non coperti dai CCNL. Il salario minimo legale è uno dei punti più importanti del progremma del PD Continua »