NAVIGA IL SITO
Home » guide » Economia per Tutti » Eppure la ricchezza aumenta (anche in Italia)

Eppure la ricchezza aumenta (anche in Italia)

La ricchezza delle famiglie è cresciuta in 12 mesi dell’8,3%. Lo sostiene Credit Suisse nel suo ultimo Global Wealth Report, una analisi che comprende in più di 200 paesi del mondo.

di Marco Delugan 15 ott 2014 - ore 11:24

Tra la metà dell’anno 2013 e la metà del 2014 la ricchezza delle famiglie (patrimonio netto) a livello globale è aumentata dell’8,3%, raggiungendo i 263mila miliardi di dollari al valore corrente. A livello di maggiore dettaglio, la ricchezza mondiale è salita a 56mila dollari per persona adulta.

Lo dice l’ultimo Global Wealth Report di Credit Suisse, una analisi che comprende la ricchezza di 4,7 miliardi di adulti residenti in più di 200 paesi del mondo.

A livello di area geografica, le percentuali di crescita maggiore si sono registrate in Nord America e in Europa (11% circa), in America Latina la ricchezza è rimasta sostanzialmente invariata (-0,1%), mentre in Asia-Pacifico è aumentata del 3% circa.

A livello di singole nazioni, i tassi di crescita maggiori sono stati registrati nel Regno Unito, in Danimarca e in Corea del sud, mentre Ucraina, Argentina e Indonesia hanno avuto le maggiori perdite.

In termini assoluti, i paesi più ricchi (ricchezza media per adulto) a metà 2014 sono:

Nazione

Ricchezza media in dollari Usa

Svizzera

581.000

Australia

431.000

Norvegia

359.000

Stati Uniti

348.000

Svezia

333.000

Francia

317.000

Belgio

301.000

Danimarca

293.000

Regno Unito

293.000

Singapore

290.000

Fonte dati: Credit Suisse

Se si sposta l’attenzione dal reddito medio a quello mediano – che è il livello che divide in due parti uguali la popolazione osservata – e che secondo Credit Suisse rappresenta meglio il patrimonio del cittadino medio, la classifica cambia.

Nazione

Ricchezza mediana in dollari Usa

Australia

225.000

Belgio

173.000

Italia

142.000

Francia

141.000

Regno Unito

131.000

Giappone

113.000

Singapore

109.000

Svizzera

107.000

Canada

99.000

Olanda

93.000

Fonte dati: Credit Suisse

Oltre a posizionarsi al terzo posto tra i paesi con patrimonio mediano più alto, l’Italia è cresciuta su questa metrica del 9,6% negli ultimi 12 mesi.

RICCHEZZA E DISUGUAGLIANZA
La disuguaglianza nella distribuzione della ricchezza ha avuto variazioni di segno diverso nelle più importanti aree geografiche del globo: Come si legge ne rapporto di Credit Suisse:

A partire dal 2000, la diseguaglianza in termini di ricchezza è aumentata in America Latina e Africa, e in misura ancora maggiore in India e in Cina, ma si è ridotta in Europa e in Nord America. Prima del 2007, la maggior parte dei Paesi mostra pochi cambiamenti sulla diseguaglianza, o una leggera decrescita, ma dopo il 2007 la diseguaglianza in termini di ricchezza ha avuto la tendenza a crescere.

Per quanto riguarda la parte più alta della piramide della ricchezza, nel rapporto si legge che dal 2000 ad oggi il numero dei milionari è aumentato nel mondo del 164%, raggiungendo i 34,8 milioni di individui. Salendo ancora più in alto, gli UHNWI (persone il cui risparmio supera i 50 milioni di dollari) nel mondo sono 128.000; nel 2000 erano 41.000. E ancora:

Di questi, 45000 hanno almeno 100 milioni di dollari di patrimonio (nel 2000 erano 14.000) e 4300 hanno asset per 500 milioni di dollari (erano 12.000 nel 2000). Gli Stati Uniti sono in testa alla classifica per Paese, con 63.000 UHNWI (il 49% del totale) mentre risiede in Europa il 24% del totale (31.000 UHNWI). 26.000 individui dagli ingenti patrimoni (20%) risiedono in nell’area Asia-Pacifico, incluse Cina e India. Attualmente in Cina risiede lo stesso numero di UHNWI che abitavano in Europa nel 2001.
Nazione

Numero UHNWI

Stati Uniti

62.858

Cina

7.631

Germania

5.548

Regno Unito

4.660

Francia

4.151

Italia

3.322

Giappone

2.887

Russia

2.771

Canada

2.607

Australia

2.471

Svizzera

2.434

Taiwan

2.037

Brasile

1.940

Corea

1.871

India

1.772

Spagna

1.776

Hong Kong

1.450

Svezia

1.424

Tuchia

1.026

Mondo

128.220

Fonte dati: Credit Suisse

LA RICCHEZZA DEL MONDO NEI PROSSIMI 5 ANNI
Secondo Credit Suisse, nei prossimi 5 anni la ricchezza dovrebbe crescere a livello globale del 40% in valore nominale, raggiungendo i 369mila miliardi di dollari nel 2019. La ricchezza media per adulto dovrebbe salire a 74mla dollari.

E tra le principali economie:

Tra le principali economie, la ricchezza delle famiglie in Cina probabilmente continuerà a crescere ad un ritmo molto rapido del 11% nei prossimi cinque anni, raggiungendo 36.200 miliardi di dollari nel 2019. Gli Stati Uniti costituiranno ancora il 31% della ricchezza mondiale nel 2019 con 114,5 mila miliardi di dollari. Anche in India la ricchezza crescerà molto rapidamente, a un ritmo annuo di quasi il 9% a 5,5 mila miliardi di dollari nel 2019. La Cina aumenterà la sua ricchezza da 13.000 dollari a 34.400 e l‘India da 1.700 dollari a 6.400.

In aumento anche il numero dei milionari che, a livello mondiale, potrebbe superare nel 2019 i 53 milioni.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

Soldi Online

Il FTSEMib chiude in rosso. Nuovo rally per FCA

Il FTSEMib chiude in rosso. Nuovo rally per FCA

Il gruppo guidato da Sergio Marchionne ha precisato di non essere stato approcciato da Great Wall Motors riguardo al brand Jeep o ad altre questioni relative al suo business Continua

da

Soldi e Lavoro

Libretto famiglia: cos'è e come funziona

Libretto famiglia: cos'è e come funziona

Per i lavori occasionali di cui una famiglia può avere bisogno. Come acquistarli e come pagare con i nuovi voucher del Libretto famiglia Continua »