NAVIGA IL SITO
Home » guide » Economia familiare » Come verificare i bolli auto pagati

Come verificare i bolli auto pagati

A volte la memoria inganna, a volte proprio non ci si ricorda. E allora può essere necessario verificare se e quando si è pagato il bollo auto. Con dei servizi online

di Marco Delugan 9 mar 2017 - ore 16:46

Avete acquistato un’auto usata e volete controllare che tutti i bolli siano stati pagati. Oppure non vi ricordate se li avete pagati tutti per la vostra auto o la vostra moto. Oppure, ancora, avete ricevuto un avviso di pagamento, non trovate la ricevuta e volete controllare se davvero dovete pagare.

Verificare i bolli auto pagati non è difficile. Potete farlo via internet, evitando code e complicate telefonate a numeri verdi e quant’altro. E ci sono ben due servizi online che potete utilizzare a questo scopo: sono quello dell’Agenzia delle Entrate e quello dell’ACI.

Quello che vi servirà per scoprire se avete davvero pagato tutto oppure no, saranno soltanto una connessione internet e computer (ma anche un tablet o uno smartphone). E connettervi a uno dei due servizi, come vedremo meglio qui sotto.

 

LEGGI ANCHE: Bollo auto: come si calcola e verifica il pagamento

 

I TERMINI PER IL PAGAMENTO DEL BOLLO

bollo-auto_1Se il bollo che dovete pagare riguarda un veicolo già in circolazione, il termine di pagamento è l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza del bollo stesso. Se si tratta di un veicolo nuovo, il limite è l’ultimo giorno del mese di immatricolazione. Se l’immatricolazione è avvenuta negli ultimi 10 giorni del mese, il limite si sposta all’ultimo giorno del mese successivo.

 

VERIFICA BOLLO AUTO DAL SITO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Il servizio offerto dall’Agenzia delle Entrate è disponibile dalle 7:00 alle 24:00 tutti i giorni della settimana. Può essere utilizzato solo per quelle regioni dove la tassa è gestita dall’Agenzia stessa: Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia. E per le Regioni Marche e Valle D’Aosta. Per usufruire del servizio vai sul sito dell’Agenzia delle Entrate cliccando qui.

Poi clicca su Servizi online, a destra in alto. Poi su Servizi fiscali e poi ancora su Calcolo del bollo e controllo dei pagamenti effettuati. Si aprirà una pagina in cui potrai fare diverse cose: calcolare il bollo in base alla targa, calcolare il bollo con la formula completa, e controllare i pagamenti effettuati del bollo auto.

Cliccando su Controllo pagamenti effettuati del bollo auto, arriverai a questa pagina.

verifica-bollo-auto-agenzia-entrate

Nel modulo che dovete compilare vi verranno richiesti:

  • regione di residenza;
  • categoria del veicolo;
  • targa del veicolo;
  • anno di pagamento.

Una volta compilati tutti i campi del modulo, dovrete cliccare su Visualizza pagamenti.

 

VERIFICA BOLLO AUTO DAL SITO ACI

Il servizio offerto da ACI vale invece per tutte le Regioni italiane. Per usufruirne andate a questa pagina.

verifica-bollo-auto-aci

Scorretela fino al riquadro Dati del veicolo e dell’intestatario. Le informazioni che vi verranno richieste sono:

  • tipo di pagamento;
  • regione di residenza dell’intestatario;
  • tipo di veicolo;
  • targa;
  • inserire il codice a destra.

Clicca sul pulsante Calcola. Se tutto è stato fatto correttamente, il sistema a questo punto ti mostrerà diverse informazioni sul tuo veicolo e anche quelle sui pagamenti del bollo auto.

Se il pagamento del bollo è avvenuto da poco tempo, è possibile che i dati non siano ancora stati caricati nel sistema e negli archivi ACI. In questo caso, anche se avete già pagato, non risulterà nel sistema.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: bollo auto
da

Soldi Online

Quanti soldi ha in cassa Trump?

Quanti soldi ha in cassa Trump?

Il rischio di shutdown del Governo degli Stati Uniti a partire da settembre è un rischio reale e le negoziazoni condizioneranno i mercati finanziari Continua

da

Soldi e Lavoro

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

Il REI è il nuovo sussidio introdotto a inizio marzo dal governo Gentiloni. Vediamo a chi spetta, requisiti e importo del reddito di inclusione sociale. Continua »