NAVIGA IL SITO
Home » guide » Come risparmiare » Disdetta Fastweb: come recedere e quali sono i costi

Disdetta Fastweb: come recedere e quali sono i costi

Uscire da un contratto, con qualsiasi operatore e per qualsiasi tipologia di fornitura, è una pratica che necessita di attenzione. La procedura dev’essere perfezionata secondo le indicazioni della società, altrimenti si incorre in problemi

di Redazione ABCRisparmio 10 mar 2017 - ore 10:56

Uscire da un contratto, con qualsiasi operatore e per qualsiasi tipologia di fornitura, è una pratica che necessita di attenzione. La procedura dev’essere perfezionata secondo le indicazioni della società, altrimenti si incorre in problemi.
Disdire un contratto sottoscritto con Fastweb non è così complicato come si potrebbe pensare. Se lo si fa nei primi 14 giorni, per una modifica delle condizioni contrattuali o dopo 24 mesi non ci sono particolari costi extra rispetto a quelli sostenuti per usufruire del servizio.
Ma andiamo con ordine.

 

LEGGI ANCHE: Disdetta Telecom: come disdire la linea telefonica fissa Tim

 

RECESSO FASTWEB NEI PRIMI 14 GIORNI

fibra-ottica_2Se il contratto è stato sottoscritto da meno di 14 giorni, via web, presso uno stand Fastweb o telefonicamente, ci si può avvalere del diritto di recesso previsto dalla legge,  semplicemente inviando con raccomandata A/R il modulo di recesso anticipato a:

Fastweb Spa,
c/o C.P. n. 126, 20092
Cinisello Balsamo (MI)

Oppure chiamando il Servizio Clienti al numero 192.193 e richiedere la cessazione del tuo abbonamento appena sottoscritto.

Se eserciti il diritto di recesso anticipato, sei comunque tenuto a corrispondere i costi dei servizi forniti fino alla chiusura definitiva del contratto.

 

recesso-anticipato-fastweb

 

RECESSO A SEGUITO DEL CAMBIAMENTO DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI

Nel caso in cui Fastweb cambiasse le condizioni contrattuali ci si può avvalere del diritto di recesso dal contratto o passare ad un altro operatore senza addebito di penali né costi di disattivazione nei 30 giorni successivi alla ricezione della comunicazione da parte di Fastweb.

La procedura è sempre quella di inviare una raccomandata A/R a:

Fastweb SpA,
Casella Postale 126 - 20092
Cinisello Balsamo (MI)

specificando come causale del recesso "modifica delle condizioni contrattuali"


disdetta-modifica-condizioni-contrattuali-fastweb

 

DISDETTA DEL CONTRATTO FASTWEB: MODI E COSTI

Se recedi prima dei 24 mesi, ti verrà addebitato il contributo di attivazione al netto delle eventuali rate già pagate e i costi di disattivazione previsti per tutti i clienti a chiusura del contratto Fastweb che variano a seconda della tipologia di collegamento.

Se invece recedi dopo i 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto, ti basterà compilare il form a questo indirizzo dove potrai scaricare il modulo di disdetta Fastweb da compilare e inviare con raccomandata A/R a:

Fastweb SpA,
Casella Postale 126 - 20092
Cinisello Balsamo (MI)

disdetta-fastweb

 

RESTITUZIONE APPARECCHI IN COMODATO D’USO

In caso di cessazione del contratto tutti gli apparati in tuo possesso in comodato d'uso o noleggio, dovranno essere restituiti a Fastweb perfettamente integri, entro e non oltre 45 giorni dalla data di disattivazione dei servizi da parte di Fastweb.

In caso di mancata restituzione degli apparati di proprietà di Fastweb, verranno addebitate le relative penali, da un minimo di 10,08 euro a un massimo di 110,92 euro per apparato.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

Soldi Online

Piazza Affari chiude la settimana con un rosso

Piazza Affari chiude la settimana con un rosso

Chiusura in rosso per i principali indici di Piazza Affari. Che hanno però recuperato un po' di terreno nella parte finale della giornata. Occhi sempre puntati sulle banche Continua

da

Soldi e Lavoro

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

REI (Reddito di inclusione sociale): cos’è e a chi spetta

Il REI è il nuovo sussidio introdotto a inizio marzo dal governo Gentiloni. Vediamo a chi spetta, requisiti e importo del reddito di inclusione sociale. Continua »