NAVIGA IL SITO
Home » guide » Banche e Poste » Cos'è e come funziona il Libretto Postale

Cos'è e come funziona il Libretto Postale

Il libretto postale è uno degli strumenti di risparmio offerti da Poste Italiane. Ce ne sono più versioni. Può essere una valida alternativa al conto corrente bancario.

di Marco Delugan 30 set 2016 - ore 17:00

Il Risparmio Postale è costituito da due grandi categorie di strumenti: i buoni postali e i libretti postali. Vengono entrambi emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti, e distribuiti dagli Uffici Postali presenti sul territorio nazionale. Sono garantiti dallo Stato sia per la restituzione del capitale investito che per il pagamento degli interessi maturati. Nelle sue versioni più evolute, il libretto postale assomiglia molto a un conto corrente bancario e permette quasi gli stessi servizi sia per il versamento del denaro che per prelievi e pagamenti.

Rispetto al conto corrente in banca, il libretto postale offre il vantaggio di non avere alcun costo di gestione: emissione, chiusura e utilizzo sono completamente gratuiti. L’unico costo è l’imposta di bollo. Se il libretto è intestato a persone fisiche, l’imposta è di 32,20 euro l’anno da pagare se sul libretto ci sono almeno 5mila euro. Se il libretto è intestato a persone giuridiche, l’imposta è di 100 euro l’anno qualsiasi sia la cifra caricata sul libretto. Sono persone giuridiche ad esempio le società, le associazioni, le fondazioni, eccetera.

C’è anche un prelievo fiscale sugli interessi maturati, con aliquota pari al 26%.

I rendimenti dei libretti postali variano nel tempo. Per averne una versione aggiornata meglio consultare la fonte primaria, e cioè il sito della Cassa depositi e prestiti a questa pagina.

 

TIPOLOGIE DI LIBRETTI POSTALI

libretto-postaleI libretti postali si suddividono in due grandi categorie, quelli nominativi e quelli al portatore. I libretti al portatore hanno due importanti limitazioni: la giacenza non può essere superiore ai 1000 euro e il tasso d’interesse sulle somme versate è quasi nullo.

I libretti nominativi sono ulteriormente suddivisi in libretti ordinari e libretti smart. Entrambi offrono servizi che li rendono molto simili ai conti correnti bancari. A questi libretti può essere associata una Carta Libretto Postale.

Ci sono poi tre tipi di libretti dedicati ai minori, diversi per fascia di età, ai quali, per chi ha più di 12 anni, può essere associata la carta IO. E ci sono i libretti così detti giudiziali che permetto di gestire la liquidità legata ad atti giudiziari.

 

LIBRETTO POSTALE ORDINARIO

Cominciamo con il più semplice, il libretto postale ordinario. Chi sottoscrive un libretto ordinario può versare e prelevare denaro in tutti gli Uffici Postali, utilizzare la Carta Libretto per prelevare denaro dal libretto postale e per versarlo sullo stesso, sottoscrivere Buoni Postali dematerializzati (quelli che non hanno un corrispettivo cartaceo), e accreditare sul libretto la pensione Inps o Inpdap. Il libretto postale ordinario può essere intestato a più persone, fino a un massimo di quattro.

Può essere intestato anche a un minore come unico intestatario.

 

LIBRETTO POSTALE SMART

Il libretto smart è caratterizzato da un insieme di servizi più articolato rispetto al libretto ordinario. Si possono ad esempio trasferire soldi dal conto corrente bancario al libretto mediante bonifico bancario. E’ inoltre possibile operare sul proprio libretto tramite internet e tramite smatphone o tablet utilizzando AppRisparmioPostale.

Il Libretto Smart può essere sottoscritto solo da persone fisiche maggiorenni. Ogni sottoscrittore può possedere solo un Libretto Smart con la medesima intestazione.

Più in dettaglio, ecco i servizi offerti dal Libretto Smart:

  • trasferire denaro dal proprio conto Bancoposta o dal proprio Libretto ordinario al Libretto Smart attraverso l’AppRisparmio postale, BPOL e RPOL, da ATM o in Ufficio Postale. E viceversa;
  • sottoscrivere – o ricevere il rimborso - Buoni Fruttiferi Postali dematerializzati tramite i servizi RPOL o l’App Risparmio Postale o in Ufficio Postale;
  • ricaricare la Carta Postepay tramite servizio RPOL, con AppRisparmioPostale, da ATM (bancomat), o in Ufficio Postale;
  • richiedere la nota informativa sulle operazioni effettuate negli ultimi 36 mesi tramite il servizio RPOL o con l’AppRisparmioPostale. Il sistema riporta fino a un massimo di 40 operazioni.

Non è invece possibile accreditare lo stipendio direttamente sul Libretto Smart, come su nessun altro tipo di libretto postale.

Chi sottoscrive il Libretto Smart riceve una Carta Libretto e ha diritto alle funzioni informative del Servizio Risparmio Postale Online (RPOL). Su richiesta del sottoscrittore è possibile attivare anche le funzioni di pagamento e accreditamento del Servizio RPOL.

 

LIBRETTO POSTALE DEDICATO AI MINORI

Per aprire un libretto postale dedicato a un minore ci vogliono entrambi i genitori, o un solo genitore che però sia stato delegato dall'altro genitore. Un libretto dedicato a un minore deve essere intestato esclusivamente a lui. Per arpirlo è sufficiente recarsi presso un Ufficio Postale con un documento di identità valido, il codice fiscale del o dei genitori e del minore.

Solo i maggiorenni possono effettuare versamenti sul libretto, ma chiunque - purchè maggiorenne, appunto - può farlo.

Ci sono tre tipi di libretti per i minori:

  • Io cresco: da 0 a 12 ann;
  • Io conosco: da 12 a 14 ann;
  • Io capisco: da 14 a 18 anni.

 

LA CARTA LIBRETTO POSTALE

E’ la carta bancomat (anche se il termine è tecnicamente sbagliato) associata al libretto ordinario e al libretto smart. Con la Carta Libretto Postale è possibile:

  • versare e prelevare denaro dal libretto presso tutti gli Uffici Postali;
  • prelevare denaro dagli sportelli automatici (ATM) del circuito Postamat;
  • controllare il saldo e la lista dei movimenti presso tutti gli Uffici Postali e gli sportelli automatici (ATM) del circuito Postamat;
  • effettuare operazioni di Girofondi da o verso Libretto Smart da Ufficio Postale e dagli sportelli automatici ATM del circuito Postamat.

La Carta Libretto postale può essere richiesta da ciascun intestatario presso l'Ufficio Postale dove è stato aperto il libretto e sarà inviata allo stesso ufficio. Il PIN verrà invece recapitato all'indirizzo comunicato dal richiedente.

L’utilizzo della Carta Libretto Postale è gratuito. Non è infatti prevista una quota annuale e nemmeno commissioni per prelievi e versamenti presso gli Uffici Postali (POS). E’ gratuito anche il blocco della carta.

Vi sono però dei limiti massimi al prelievo da sportelli automatici ATM: il limite giornaliero è di 600,00 euro, quello mensile è di 2.500,00 euro.

Per i titolari della Carta Libretto Postale che accreditano la pensione c'è l'assicurazione gratuita contro il furto di contante. Le somme prelevate presso gli Uffici Postali o presso gli sportelli automatici Postamat sono coperte, nelle due ore successive al prelievo, da un'assicurazione gratuita contro il furto fino a un massimo di 700 euro.

 

LIBRETTO POSTALE ONLINE

Il servizio Rpol (Risparmio Postale Online) è previsto per chi sottoscrive un librtetto postale smart. Ha due funzioni fondamentali, la parte informativa e la parte dispositiva. La parte informativa consente di conoscere il saldo e i movimenti di denaro avvenuti sul libretto. I servizi dispositivi permettono di trasferire denaro da e verso il conto.

I servizi informativi vengono richiesti in automatico sottoscrivendo il Libretto Smart. L’attivazione dei servizi dispositivi deve invece essere richiesta appositamente, o in fase di adesione a Smart o in un momento successivo. Per accedere ai servizi bisogna essere registrati sul sito di Poste Italiane.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: libretto postale
da

Soldi Online

Il FTSEMib chiude in rosso. Nuovo rally per FCA

Il FTSEMib chiude in rosso. Nuovo rally per FCA

Il gruppo guidato da Sergio Marchionne ha precisato di non essere stato approcciato da Great Wall Motors riguardo al brand Jeep o ad altre questioni relative al suo business Continua

da

Soldi e Lavoro

Libretto famiglia: cos'è e come funziona

Libretto famiglia: cos'è e come funziona

Per i lavori occasionali di cui una famiglia può avere bisogno. Come acquistarli e come pagare con i nuovi voucher del Libretto famiglia Continua »