NAVIGA IL SITO
Home » guide » Banche e Poste » Banca Etica: risparmio e investimenti sostenibili

Banca Etica: risparmio e investimenti sostenibili

Gli strumenti per un impiego responsabile del denaro. Certificati di deposito, fondi di investimento, mutui…

di Andrea Di Turi 2 dic 2009 - ore 10:42
In questa seconda parte dell’analisi dell’offerta di Banca Popolare Etica ci concentriamo sui prodotti di risparmio e investimento e sui mutui per gli interventi in campo energetico, come quelli per l’installazione di impianti fotovoltaici o la ristrutturazione energetica delle abitazioni. Non tratteremo delle obbligazioni poiché al momento non sono previste emissioni di prestiti obbligazionari.

Libretti di risparmio e certificati di deposito

Banca Etica emette libretti nominativi sui quali è possibile effettuare operazioni di versamento e prelievo allo sportello, in contanti. Possono essere liberi o vincolati, con costi diversificati per soci e non soci di Banca Etica.

Il tasso d’interesse per i libretti liberi è dello 0,30% lordo. Il tasso d’interesse per i libretti vincolati, ove le somme (importo minimo 2.000 euro) rimangono appunto vincolate per una durata prestabilita, dipende dalla durata (0,45% lordo per 12 mesi, 0,95% lordo per 60 mesi) ed è allineato a quello dei Certificati di deposito di pari scadenza.

I Certificati di deposito ordinari emessi da Banca Etica (taglio minimo 1.000 euro) possono essere:
  1. a tasso fisso: durata da 6 a 60 mesi, con tasso d’interesse crescente in base alla durata (0,45% lordo per quelli a 12 mesi, 0,95% lordo per quelli a 60 mesi);
  2. a tasso variabile: durata da 36 a 60 mesi, con tasso d’interesse agganciato all’Euribor e diminuito di uno spread decrescente all’aumentare della durata (tasso minimo nominale 0,30% lordo).
La banca, mostrando in questo la sua volontà di promozione dello sviluppo sostenibile, emette anche Certificati di deposito dedicati, che permettono al risparmiatore di decidere a quale area di attività, fra quelle in cui la banca opera, destinare le somme investite:
  1. servizi socio sanitari-educativi, lotta all’esclusione sociale, inserimento lavorativo di soggetti deboli;
  2. tutela ambientale e beni culturali;
  3. cooperazione allo sviluppo, microcredito, volontariato, commercio equo-solidale;
  4. qualità della vita, promozione dello sport;
  5. Sud del mondo.
Vi sono, inoltre, Certificati di deposito dedicati a specifiche organizzazioni di riferimento della Banca Etica, sottoscrivendo i quali il risparmiatore può anche decidere di devolvere a quella organizzazione gli interessi maturati, tutti o in parte. Ne sono un esempio i certificati dedicati al sostegno delle iniziative di microcredito del Consorzio Etimos e quelli a favore della rivista Carta.

Fondi d’investimento e fondo pensione etici

Attraverso la società di gestione Etica sgr, che fa parte del Gruppo Banca Popolare Etica, la banca offre la possibilità di investire in strumenti di risparmio gestito che adottano una selezione socio-ambientale ed etica degli investimenti, cioè in fondi etici. Anche in questo aspetto si evidenzia come l’attività della banca sia rivolta alla promozione dello sviluppo sostenibile.

I fondi etici collocati da Etica sgr, denominati Valori responsabili, sono quattro:
Monetario, Obbligazionario misto, Bilanciato e Azionario (per le schede dei singoli fondi, si può consultare la nuova sezione di Soldionline e CFS Rating dedicata al risparmio gestito).

Chi sottoscrive un fondo Valori responsabili, devolve lo 0,10% dell’importo versato come contributo per il microcredito, destinato a un fondo di garanzia per progetti di microcredito finanziati dalla banca. Etica sgr, inoltre, si impegna ad esercitare, nelle assemblee societarie delle imprese in cui investe, i diritti di voto collegati alle azioni possedute, sollecitando dette imprese a riflessioni riguardanti aspetti etici, sociali e ambientali della loro attività (cosiddetto ”azionariato attivo”).

Presso le filiali di Banca Etica è possibile anche aderire ad Aequitas, comparto del fondo pensione aperto PensPlan Plurifonds di Itas Vita. Si tratta di un prodotto di previdenza integrativa attento ai principi della finanza etica o socialmente responsabile, che fa propri gli strumenti di gestione del risparmio adottati da Etica sgr: selezione socio-ambientale degli investimenti, azionariato attivo, contributo (5 euro l’anno) ad un fondo di garanzia per le operazioni di microcredito finanziate da Banca Etica. Ad Aequitas è possibile aderire in forma sia individuale, sia collettiva.

Mutui per interventi “sostenibili” in campo energetico

L’offerta di Banca Etica prevede una serie di prodotti specificamente dedicati al finanziamento di interventi sostenibili in campo energetico. Per ricevere i finanziamenti occorre essere soci e titolari di conto corrente presso Banca Etica e, per quelli di più lunga durata, non avere compiuto i 77 anni alla scadenza del finanziamento.

Questi prodotti sono suddivisi in tre aree.

A) Per interventi di adeguamento o di installazione di nuovi impianti che garantiscono una maggiore efficienza energetica (ad esempio sostituzione di caldaie, coibentazione, lampade a basso consumo, soluzioni per la mobilità sostenibile come automobili con impianto a GPL/metano o biciclette elettriche), sono disponibili i prodotti: Credito al minor consumo (per importi fino a 10.000 euro, copertura fino al 100%, durata massima 5-7 anni); Mutuo etichetta energetica (per importi 10.000-40.000 euro, durata massima 10 anni, copertura fino all’80%); Mutuo efficienza energetica (per importi 40.000-200.000 euro, durata massima 10 anni, copertura fino all’80%). Condizioni favorevoli sui tassi d’interesse applicati sono previste se si utilizzano prodotti di fornitori con certificazioni ambientali o sociali della propria attività.

B) Per interventi di ristrutturazione energetica delle abitazioni, cioè per diminuire il consumo di energia nelle stesse (ad esempio riqualificazione delle strutture perimetrali dell’immobile, sostituzione degli infissi, interventi su pareti, pavimenti, tetti), è disponibile il prodotto Mutuo ristrutturazione efficiente (per importi fino a 150.000 euro, durata massima 10 anni per importi fino a 10.000 euro e 15 anni per importi oltre 10.000 euro, l’importo degli interventi finanziati deve essere pari almeno al 50% dell’importo del finanziamento), che richiede obbligatoriamente la certificazione energetica dell’edificio e l’asseverazione da parte di un tecnico abilitato.
Per interventi di acquisto e ristrutturazione energetica delle abitazioni è disponibile il Mutuo prima casa acquisto e ristrutturazione (fino a 250.000 euro e con copertura fino al 100% se ipotecario, fino a 300.000 euro e con copertura fino all’80% se fondiario, durata massima da 10 a 30 anni), con l’obbligo di certificazione energetica.

C) Infine, per la realizzazione di impianti fotovoltaici è disponibile il prodotto Mutuo Fotovoltaico 100 (gli importi massimi finanziabili e la percentuale di copertura differiscono a seconda che l’impianto sia di potenza massima superiore o inferiore ai 20 kWp, la durata massima varia da 10 a 20 anni), con la richiesta, nel caso di impianti di grande potenza, che il 70% dell’energia prodotta venga consumata in loco.

Prodotti di finanziamento sono disponibili anche per le altre tecnologie principali legate alle fonti rinnovabili (biomassa, eolico, idroelettrico, geotermico).

Andrea Di Turi
SRivoluzione 
a.dituri@libero.it
TUTTI GLI ARTICOLI SU: banca etica

da

Soldi Online

Milano, oggi hanno prevalso le vendite

Milano, oggi hanno prevalso le vendite

Tuttavia, secondo Emilio Franco (UBI Pramerica SGR) è probabile che in Italia e Usa le performance da qui a fine anno siano positive. Vendite su ENI e Fiat Chrysler Continua »

da

Soldi e Lavoro

Il ddl delega sul lavoro

Il ddl delega sul lavoro

La riforma del lavoro riprende il cammino nell'Aula del Senato in particolare sulla questione del reintegro (previsto dall'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori) Continua »