NAVIGA IL SITO
Home » guide » Altra economia » Sixth Continent, il nuovo social network economico

Sixth Continent, il nuovo social network economico

Spostare denaro verso l’economia virtuosa, è questo l’obiettivo Sixth Continent, il social network inventato da Fabrizio Politi. L’algoritmo MoMoSy e il reddito di cittadinanza al cuore del sistema

di Marco Delugan 6 dic 2013 - ore 11:49
Sixth Continent è un social network economico, nato per sostenere le imprese “virtuose”, quelle che, oltre a ripagare i propri soci per l’investimento fatto, arricchiscono anche il mercato e l’economia pagando le tasse, stipendi adeguati e investendo anche nel loro territorio. Ne abbiamo parlato con il suo inventore e fondatore, Fabrizio Politi. L’algoritmo MoMoSy e il reddito di cittadinanza sono i punti forti del progetto.

Come è nata l’idea di Sixth Continent?

Il sistema economico cui viviamo è di tipo piramidale, è cioè un sistema in cui una grande quantità di consumatori, la parte bassa della piramide, trasferisce ricchezza attraverso atti di consumo nelle mani di pochi, la parte alta della piramide. Per lunghe fasi della storia di questo sistema ci sono state barriere agli scambi commerciali che hanno diviso il mondo in mercati chiusi, o comunque separati da barriere che impedivano in parte il libero movimento delle merci. Questa parziale chiusura faceva anche in modo che parte della ricchezza trasferita verso l’alto tornasse verso il basso per via di investimenti, salari e tasse.

Con la globalizzazione molte di queste barriere sono cadute, senza che venissero però globalizzate anche le regole sotto le quali le aziende si trovano ad operare. Uno degli effetti più pesanti e negativi di questa globalizzazione asimmetrica è che molta più ricchezza rimane nella parte alta della piramide, come nel caso di tutte quelle aziende che, producendo in paesi privi di tutela sindacale per i lavoratori e di tutela ambientale, riescono a vendere sui mercati occidentali a prezzi inferiori addirittura ai costi di produzione di chi opera in condizioni più eque.

Il primo passo di Sixth Continent è stata la definizione dell’algoritmo MoMoSy (Moderate Monetary System), un sistema che calcola per 600mila imprese di 42 diversi paesi un parametro che permette di discriminare tra aziende che si trovano in fase speculativa, e che cioè assorbono troppa ricchezza dall’economia e dal mercato, impoverendolo, e quelle che invece si trovano in fase virtuosa, e cioè realizzano una distribuzione equilibrata della ricchezza prodotta tra i soci e l’economia da cui l’hanno tratta.

La situazione di un settore viene rappresentata da una piramide divisa in due zone: una rossa, dove ricadono le imprese in fase speculativa e una verde, dove ricadono le imprese in fase virtuosa. La piramide è consultabile in maniera interattiva, e ogni lettore può fare le proprie analisi. Lo scopo di tutto questo è dare ai consumatori la possibilità di decidere di non acquistare più, nel caso lo facessero prima, i prodotti delle aziende in area rossa e di preferire quelle in area verde. I cittadini del sesto continente hanno così la possibilità di veicolare i propri acquisti verso le aziende virtuose.

Cos’è il reddito di cittadinanza?

Quando si diventa membri di Sixth Continent si comincia a ricevere un reddito di cittadinanza.  Con questo reddito si possono fare acquisti dai negozi selezionati dai Manager di Sixth Continent attraverso una applicazione per smartphone o l’ecommerce di Sixth Continent. Il reddito di cittadinanza accumulato può essere utilizzato per gli acquisti fino a coprire al massimo il 50% del prezzo del prodotto.

Il sistema di distribuzione del reddito di cittadinanza prevede la costruzione di quartieri di 1111 cittadini virtuali distribuiti su diversi cerchi concentrici: una persona al centro, 10 nel primo cerchio, 100 nel secondo e 1000 nel terzo. Quando un cittadino di Sixth Continent acquista presso un negozio o un’impresa affiliata, sia attraverso il negozio fisico che attraverso il nostro e-commerce, il 3% del prezzo di quell’acquisto viene prelevato e ridistribuito tra i membri del quartiere a cui appartiene il cittadino, in base alla posizione sui diversi cerchi.

Cosa sono i Sixth Content Manager?

Col tempo ho visto che l’accesso al sistema MoMoSy non bastava a farlo circolare, a farlo incidere sui comportamenti, così ho creato la figura del Sixth Continent Manager, che prende contatti e fa entrare negozi delle aziende verdi del sistema. E da questi negozi i cittadini di Sixth Continent posso acquistare. In questo momento i manager sono già 366, guadagnano 50 euro per ogni negozio che affiliano, ma soprattutto guadagnano l’1% sui consumi fatti dai cittadini di Sixth Continent e il negozio affiliato. E poi è un cittadino come gli altri.

Come sta andando Sixth Continent?

Sixth Continent è online dal 12 ottobre e abbiamo fatto 10mila cittadini, 366 market manager e affiliato 100 negozi. E veicolato quasi 20mila euro verso aziende “virtuose”.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: ecommerce
da

Soldi Online

Il FTSEMib fallisce l'assalto ai 24mila punti

Il FTSEMib fallisce l'assalto ai 24mila punti

Chiusura negativa per Fiat Chrysler Automobiles, dopo che in mattinata aveva superato per la prima volta nella storia quota 20 euro. Giornata incerta per i bancari Continua

da

Soldi e Lavoro

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Salario minimo legale: la proposta di Matteo Renzi

Circa 10 euro come paga oraria minima per tutti i lavoratori dipendenti non coperti dai CCNL. Il salario minimo legale è uno dei punti più importanti del progremma del PD Continua »