NAVIGA IL SITO
Home » esperto risponde » Pensioni e Tfr » Pensioni: potrò lavorare dopo i 66 anni?

Pensioni: potrò lavorare dopo i 66 anni?

Lei potrà scegliere tra la pensione anticipata e quella di vecchiaia, dai 66 fino ai 70 anni di età anagrafica.

di Federico Nicastro 16 gen 2012 - ore 11:23
Domanda - Sono un dipendente pubblico (ministeriale) nato il 23/4/50; ho verificato con la mia amministrazione e so quindi di avere circa 43 anni di anzianità lavorativa (38 anni effettivi e figurativi). So che posso andare in pensione quando voglio e che se non chiedo nulla sarò messo automaticamente in pensione a 66 anni. Ma quel che vorrei sapere è: potrò chiedere il trattenimento in servizio oltre i 66 anni?

Grazie e saluti.

Risposta - Il decreto “Salva Italia” (Manovra Monti: misure definitive), divenuto ormai legge, prevede che a partire dal 2012 potranno andare in pensione i lavoratori con 42 anni e un mese di contribuzione indipendentemente dall’età. Inoltre è prevista una fascia di pensionamento compresa tra i 66 e i 70 anni; chi lascerà il lavoro prima dell’età minima prevista, ma con la contribuzione minima richiesta, subirà una penalizzazione pari all’1% per il primo anno, del 2% dal secondo anno.

LEGGI ANCHE: Pensioni governo Monti: disposizioni finali

Pertanto, viste le informazioni che mi mette a disposizione, lei potrà scegliere quando essere collocato a riposo, o con la pensione anticipata (perché ha la contribuzione minima richiesta), o con la pensione di vecchiaia, dai 66 fino ai 70 anni di età anagrafica.
A lei la scelta. Spero di esserle stato di aiuto.

Cordialità.
Federico Nicastro
Vai alla pagina degli Esperti

da

Soldi Online

Draghi non delude: Piazza Affari chiude sui massimi

Draghi non delude: Piazza Affari chiude sui massimi

Da segnale il balzo di Moncler, dopo la diffusione dei risultati del 2014. Giornata nervosa per i bancari, dove spiccano le buone performance di IntesaSanpaolo e Unicredit Continua »

da

Soldi e Lavoro

Pari opportunità: dove è più facile fare la manager

Pari opportunità: dove è più facile fare la manager

Crescono ancor più le donne quadro (+25%, 28% del totale). Nel Rapporto Donne 2015 di Manageritalia l’esclusiva mappa regionale e provinciale che indica dove è meno difficile fare la manager Continua »