NAVIGA IL SITO
Home » esperto risponde » Pensioni e Tfr » Pensione marittimi imbarcati a bordo

Pensione marittimi imbarcati a bordo

Figure professionali per cui è richiesto un impegno psico-fisico particolarmente intenso e continuativo

di Federico Nicastro 13 ott 2011 - ore 16:16
Domanda - Gradirei sapere da voi se, in qualità di marittimo macchinista su navi mercantili ed avendo un'età di 53 anni con circa 23 anni di navigazione effettiva inclusa la navigazione militare, avrei diritto alla pensione di anzianità ed in qualità di lavoratore usurato oppure è cambiato qualcosa.

Certo di un vostro cordiale riscontro.

Risposta - Dalle indicazioni che mi fornisce, la sua mansione lavorativa sembrerebbe rientrare tra quelle individuate dal decreto Legislativo n. 374 dell'11 agosto 1993, secondo il quale i “marittimi imbarcati a bordo” sono figure professionali per cui è richiesto un impegno psico-fisico particolarmente intenso e continuativo, condizionato da fattori che non possono essere prevenuti da misure idonee. E’ previsto per questa come per altre mansioni indicate nel decreto un anticipo del limite di età pensionabile di due mesi per ogni anno di occupazione, fino a un massimo di cinque anni, e una riduzione del limite di anzianità contributiva di un anno ogni dieci di occupazione in queste attività, fino a un massimo di quattro anni.

Ma nonostante il requisito soggettivo sia palese, non è chiaro dalle informazioni che mi mette a disposizione il requisito oggettivo. Mi spiego meglio. Per poter usufruire dei vantaggi previsti dal citato decreto, lei deve aver svolto l’attività usurante per un periodo minimo di sette anni negli ultimi dieci anni di attività lavorativa, inoltre tale attività deve essere stata svolta a regime, per un periodo pari almeno alla metà della vita lavorativa.

Se così fosse allora lei sarebbe in possesso di tutti i requisiti.

Distinti saluti.
Federico Nicastro
Vai alla pagina degli Esperti

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: lavori usuranti
da

Soldi Online

Analisi del BTPi settembre 2041

Analisi del BTPi settembre 2041

Misuriamo il profilo rischio e rendimento del BTPi con scadenza a settembre 2041 indicizzato all’inflazione europea con tasso di interesse reale pari al 2,55% annuo Continua »

da

Soldi e Lavoro

Novità pensioni precoci: grazie a chi si prodiga per noi

Novità pensioni precoci: grazie a chi si prodiga per noi

Le ultime novità sulle pensioni precoci dopo il colloquio con Tommaso Nannicini arrivano da un lavoratore precoce, Andrea detto il Toscano Continua »