NAVIGA IL SITO
Home » esperto risponde » Investimento sicuro » Titoli di stato e imposte di successione

Titoli di stato e imposte di successione

I titoli di stato sono esenti da imposte di successione. Sua madre può quindi procedere a bonificare gli importi relativi ai titoli scaduti

di Giacomo Saver 20 lug 2012 - ore 17:00
Domanda - Mia madre ha avuto di recente la disponibilità di € 150.000 in seguito alla scadenza di una parte di titoli di stato in suo possesso. Ha deciso di devolvere tale somma, in parti uguali, a me e mio fratello, unici figli.
Può trasferire le somme sui relativi nostri conti correnti bancari (con causale: atto di liberalità, oppure prestito a fondo perduto), oppure c’è da compiere qualche formalità ai fini fiscali o altro?

La ringrazio



Risposta - I titoli di stato sono esenti da imposte di successione. Lo erano nella previgente normativa e lo sono tutt'ora. Sua madre può quindi procedere a bonificare gli importi relativi ai titoli scaduti sul conto suo e su quello di suo fratello. Oltretutto se vuoi siete gli unici eredi non ci sarà nessun problema di "impugnativa" successiva da parte di altri eredi per cui potete procedere tranquillamente".

Cordialmente
Giacomo Saver
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
TUTTI GLI ARTICOLI SU: imposta successione , titoli di stato
da

Soldi Online

Il Giappone nel lungo periodo?

Il Giappone nel lungo periodo?

Facciamo il punto sul Giappone prima delle Elezioni Politiche di domenica prossima: ricordano che il Giappone resta un elemento di rischio sistemico Continua

da

Soldi e Lavoro

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona

Un reddito uguale per tutti, ricchi e poveri, non soggetto a condizioni o prove. E nemmeno a promesse di impegno lavorativo. E' questo, il reddito di cittadinanza Continua »